Cassa di previdenza forense
Troianiello entra nel Cda

75

C’è anche una esponente del Foro di Napoli nel nuovo consiglio di amministrazione della Cassa nazionale di assistenza e previdenza forense. Si tratta di Immacolata Troianiello, già consigliera dell’Ordine e presidente del comitato Pari opportunità dell’Ordine forense partenopeo. Il nuovo C’è anche una esponente del Foro di Napoli nel nuovo consiglio di amministrazione della Cassa nazionale di assistenza e previdenza forense. Si tratta di Immacolata Troianiello, già consigliera dell’Ordine e presidente del comitato Pari opportunità dell’Ordine forense partenopeo. Il nuovo presidente della Cassa nazionale di assistenza e previdenza forense è Nunzio Luciano, 52 anni, avvocato Cassazionista appartenente al Foro di Campobasso. Succede ad Alberto Bagnoli. Nunzio Luciano, eletto al primo scrutinio e a larghissima maggioranza dal Comitato dei Delegati, vanta una lunga esperienza all’interno dell’istituto previdenziale degli avvocati, essendo già stato vicepresidente vicario dell’Ente nell’ultimo biennio. “Sarò il Presidente di tutti gli avvocati – ha detto Luciano nella sua prima dichiarazione ufficiale – credo che la Cassa debba essere un modello e un esempio, il collante di un’Avvocatura che spesso in passato è apparsa divisa ma che in futuro non dovrà più esserlo”. Gli altri nuovi componenti del Consiglio di Amministrazione della Cassa sono: Nicolino Zaffina (Foro di Lamezia Terme), Franco Smania (Foro di Padova), Giulio Pignatiello (Foro di Foggia) e Roberto Uzzau (Foro di Sassari). I nuovi componenti prendono il posto degli uscenti Beniamino Palamone (Foro di Potenza), Dario Lolli (Foro di Brindisi), Giulio Nevi (Foro di Latina), Vittorio Minervini (Foro di Brescia) e dello stesso Nunzio Luciano.