Castellammare di Stabia, il Pd contro la nomina di Scafarto ad assessore: E’ un insulto

66
in foto Gianpaolo Scafarto, maggiore dei Carabinieri

La nomina ad assessore alla Sicurezza ed alla Legalità al Comune di Castellammare di Stabia del maggiore dei Carabinieri Gianpaolo Scafarto, coinvolto nell’inchiesta nata a seguita della cosiddetta indagine Consip, “è un insulto a tutti coloro che sono coinvolti nell’inchiesta Consip, all’onore dell’Arma dei carabinieri e a tutti i cittadini che credono nello stato di diritto e che attendono che si faccia finalmente chiarezza sull’indagine”. Lo affermano in una nota congiunta la segretaria regionale del Pd Campania, Assunta Tartaglione, e il segretario metropolitano del Pd Napoli, Massimo Costa. “”La scelta di Scafarto – aggiungono Tartaglione e Costa – e’ la dimostrazione plastica della cifra politica dell’amministrazione guidata dal sindaco Cimmino. La destra della doppia morale, della legalità piegata a proprio uso e consumo, del rispetto delle regole solo se non si tratta dei propri amici. E’ un bel salto di qualità: da ‘prima gli italiani’ a ‘prima gli indagati'”.