Castellammare di Stabia, sfiduciato il sindaco

33
in foto Antonio Pannullo

Sindaco sfiduciato nella notte a Castellammare di Stabia. Antonio Pannullo, non è più il primo cittadino della città delle terme. Quattordici consiglieri comunali hanno firmato la sfiducia mettendo fine all’amministrazione di solo un anno e mezzo del successore dell’ex sindaco Nicola Cuomo e, del precedente esponente di centrodestra, Luigi Bobbio. A decidere la chiusura dell’esperienza politica di centrosinistra di Pannullo sono stati gli otto consiglieri di minoranza e sei membri della maggioranza. Castellammare di Stabia è una comunità economicamente in grande declino, con la Fincantieri che in questi giorni non dà alcun segnale per eventuale ripresa della produzione futura, le Terme di Stabia che non trova investitori privati, il turismo che langue e accenni di progetti turistici che non decollano. Le firme dei 14 consiglieri che hanno decretato lo scioglimento del consiglio comunale di Castellammare di Stabia sono state apposte davanti a un notaio di Gragnano.