Cdp-Fondazione Banco Napoli: sportello a Chieti. Servirà più di 3.100 imprese e oltre 300 enti pubblici

92
In foto Rossella Paliotto, presidente della Fondazione Banco di Napoli

Apre a Chieti un nuovo Spazio Cdp, il punto informativo regionale della Cassa Depositi e Prestiti rivolto a imprese e pubbliche amministrazioni. Lo sportello nasce grazie ad un accordo di collaborazione territoriale tra Cdp e Fondazione Banco di Napoli (che da maggio 2019 si è fusa con la Fondazione Chieti Abruzzo e Molise) presso la sede chietina della Fondazione. L’accordo rientra nel progetto di collaborazione tra Acri e Cdp e ha l’obiettivo “di rafforzare ulteriormente la presenza di CDP sul territorio e la cooperazione con le singole Fondazioni per lo sviluppo di progetti congiunti a beneficio delle comunità locali”. Lo “Spazio CDP” di Chieti sarà al servizio di più di 3.100 imprese (società di capitali con fatturato superiore a 1 milione di euro) e di oltre 300 enti pubblici abruzzesi che in questo sportello informativo potranno incontrare i referenti Cdp, che forniscono supporto integrato a soggetti sia pubblici che privati, facendo sistema delle diverse esigenze e aumentando la coesione con il territorio. L’apertura dello Spazio Cdp di Chieti rappresenta una delle tappe del più ampio programma di apertura delle nuove sedi di CDP in Italia, che ha già visto l’avviamento degli uffici di Firenze, Napoli, Genova, Torino, Verona e degli “Spazio CDP” di Cagliari, Sassari, Modena, Perugia e Trento-Rovereto, che proseguirà nei prossimi mesi con le inaugurazioni delle sedi di Ancona, Bari, Milano, Roma e di ulteriori punti informativi nel territorio nazionale.
“Ripartiamo dal territorio nel solco della tradizione dei banchi da cui trae origine la Fondazione Banco di Napoli – hanno detto la Presidente della Fondazione Banco di Napoli Rossella Paliotto e il vicepresidente Vincenzo Di Baldassarre – L’unione con Cdp, che si concretizza con l’apertura dello sportello presso la sede di Palazzo de’ Mayo a Chieti, testimonia la nostra prossimità ai territori, alle amministrazioni locali, alle piccole ed alle medie imprese, nonché all’innovazione e soprattutto ai giovani grazie alle misure di agevolazione e ai modelli di incubazione delle start-up, strumenti innovativi e integrati che Cassa Depositi e Prestiti mette a disposizione dei diversi soggetti”. “Con questa iniziativa – proseguono – che non a caso vede in Chieti il suo fulcro, intendiamo lanciare un segnale di concreta vicinanza al mondo del lavoro per rilanciare il tessuto produttivo abruzzese anch’esso segnato dalle drammatiche conseguenze della pandemia. Tra gli obiettivi della Fondazione c’è infatti il supporto ai progetti rigenerativi delle rispettive comunità di riferimento. Un segnale di ripresa e di positività perché le scelte di oggi segneranno il prossimo futuro”. Nell’ambito dell’apertura dello sportello di Chieti, Cdp e Regione Abruzzo hanno individuato “aree di collaborazione che saranno formalizzate in un protocollo d’intesa per la promozione di iniziative di potenziamento del sistema infrastrutturale, di sviluppo urbano sostenibile e di rilancio economico del territorio”.
In base a quest’intesa, le parti collaboreranno per individuare azioni di sviluppo nel supporto finanziario alla Regione, supporto alle imprese, supporto tecnico e finanziario per la realizzazione di progetti infrastrutturali in materia di prevenzione del dissesto idrogeologico e interventi postsisma. “Accolgo con grande piacere la presenza in Abruzzo dello Spazio Cassa Depositi e Prestiti – ha detto il Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio – istituto che promuove lo sviluppo economico e sociale del Paese attraverso sostegni finanziari mirati e strategici. Istituto con il quale ci accingiamo, in un’ottica di massima collaborazione istituzionale, a sottoscrivere un protocollo d’intesa, cui faranno seguito specifici protocolli attuativi di dettaglio per singoli interventi relativi a iniziative di potenziamento del sistema infrastrutturale e rilancio economico del territorio. Prezioso il supporto in materia di consulenza e assistenza alle pubbliche amministrazioni, per ciò che attiene alle infrastrutture e per gli strumenti che mette a disposizione delle imprese in relazione ai loro fabbisogni di ricerca, sviluppo, innovazione, crescita, internalizzazione ed export”. “Siamo davvero felici di questa presenza che fa di Chieti un riferimento per tutto il territorio – ha detto il Sindaco di Chieti Diego Ferrara – Felici anche per la scelta di spazi di pregio nel complesso di Palazzo de’ Mayo che diventeranno luoghi aperti alle pubbliche amministrazioni, ma anche a tutte le imprese, grandi e piccole, a prescindere da quale sia il loro settore. Si tratta, dunque, di un presidio positivo, che di questi tempi è un segnale di attenzione e operatività anche in questi tempi così difficili per l’economia del Paese. Il Comune farà la sua parte agevolando per le sue competenze le finalità dello spazio CDP, all’insegna di quella sinergia istituzionale a cui come Amministrazione facciamo riferimento dal primo giorno di governo della città”.