Cdp, roadshow a Capodimonte. Scannapieco: 5 miliardi a 12mila imprese della Campania, lavoro di squadra con Enti locali

120
in foto Dario Scannapieco, amministratore delegato Cdp (Imagoeconomica)

Negli ultimi due anni e mezzo abbiamo destinato circa 5 miliardi a oltre 12mila imprese della Campania, 6mila nel territorio di Napoli, e ora con il Pnrr si aprono ovviamente nuove opportunità”. Lo ha detto Dario Scannapieco, ad di Cassa Depositi e Prestiti, al Museo di Capodimonte di Napoli per il roadshow Cdp “Risorse e progetti per la Campania”. Scannapieco ha sottolineato che “nel 2020 i fondi del venture capital investiti in Italia sono stati 400 milioni, nel 2021 oltre 1 miliardo, per un incremento del 150%. Vuol dire che c’è una nuova ondata di piccole imprese che tra l’altro stiamo sostenendo anche in Campania con gli strumenti del venture capital. C’è un desiderio di rinascita e dobbiamo stare vicini e sostenere quelli che saranno i campioni del domani”.

Cdp partner di Comune e Regione per una Napoli sostenibile
“Caro presidente e caro sindaco, avete di fronte a voi una grande responsabilità e diverse sfide da raccogliere per rendere più sostenibile e a misura dei cittadini quella che Stendhal ha definito ‘senza nessun paragone, la città più bella dell’universo’. Vi invito a considerare Cassa Depositi e Prestiti come un partner sempre al fianco degli enti locali, consapevole dell’importanza delle sfide e fortemente coinvolta nel promuovere e accelerare lo sviluppo”. Lo ha detto l’amministratore delegato di Cassa Depositi e Prestiti, Dario Scannapieco, rivolgendosi al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e al sindaco di Napoli Gaetano Manfredi a conclusione del suo intervento al roadshow Cdp “Risorse e progetti per la Campania” al Museo di Capodimonte. “Sostenibilità, resilienza, rigenerazione urbana per migliorare la coesione sociale e digitalizzazione dell’amministrazione e dei servizi al cittadino sono alcune componenti di questa sfida. L’azione di Cassa segue una direttrice che ascolta le istanze del territorio e parte dai bisogni dei cittadini, di cui gli amministratori sono le prime antenne”, ha aggiunto Scannapieco.

Le risorse e la sfida dei tempi
“Le risorse mobilitate a fronte degli effetti della pandemia hanno dimensioni senza precedenti. Sono risorse che occorre spendere bene e con la maggiore tempestività possibile”. Lo ha detto Dario Scannapieco, amministratore delegato di Cassa Depositi e Prestiti, oggi a Napoli per il roadshow Cdp “Risorse e progetti per la Campania” ospitato nel Museo di Capodimonte. Nell’ambito del Pnrr, ha sottolineato Scannapieco, “a Napoli sono state assegnate risorse per 800 milioni di euro a valere sui fondi Pnrr, a fronte di proposte progettuali per 1,2 miliardi”. Scannapieco ha ricordato che “gli enti locali italiani hanno vissuto per quasi un decennio, a partire dal 2007, tagli ripetuti alla spesa corrente e agli investimenti. Questo ne ha ridotto l’efficacia di azione, la quantità e qualità dei servizi erogati e ne ha penalizzato la funzione di traino degli investimenti locali. Negli ultimi anni, la progressiva maggiore flessibilità nelle regole della finanza locale aveva consentito la ripresa della capacità di investimento degli enti locali, ma la recente emergenza sanitaria ha portato con sé nuove criticità, sia sul lato delle entrate che delle maggiori spese per nuove emergenze sociali. Pensiamo alla perdita dei flussi di cassa derivanti dall’imposta di soggiorno, dall’occupazione di suolo pubblico, dalla pubblicità, dalle rette degli asili, dagli incassi dei parcheggi, solo per citare alcuni esempi. E stato stimato che solo nel 2020 la perdita per i bilanci dei 13 principali Comuni italiani, tra cui Napoli, è stata di oltre 2 miliardi di euro. Ora le risorse mobilitate hanno dimensioni senza precedenti. e occorre spenderle bene e con la maggiore tempestività possibile”.

Il lavoro di squadra per gli Enti locali
“E’ una situazione complicata, gli enti locali vengono da anni in cui il taglio delle spese ha portato a perdere molte professionalità”. Così Dario Scannapieco, amministratore delegato di Cassa Depositi e Prestiti, a Napoli per il roadshow Cdp “Risorse e progetti per la Campania”, rispondendo a una domanda sulle difficoltà delle amministrazioni locali sul fronte dei progetti da presentare per il Pnrr. “Proprio per questo, insieme ad Invitalia e a Medio Credito Centrale – ha spiegato Scannapieco – abbiamo creato una piattaforma che è stata presentata di recente dal ministro Brunetta proprio per fornire assistenza tecnica agli enti locali nella preparazione dei progetti che poi potranno essere leggibili per i fondi del Pnrr. Quindi dobbiamo lavorare di squadra ma possiamo fare delle buone cose. Segnali positivi? Assolutamente, poi però bisogna mettere a terra queste risorse. E dobbiamo lavorare con grande velocità e determinazione”.