Cdp Venture Capital, intesa con Hevolus: 4 mln per la Pmi leader dell’innovazione del Mezzogiorno

37

Cdp Venture Capital Sgr ha siglato un accordo con Hevolus Srl, azienda pugliese leader in tecnologie disruptive e customer experience innovative, per un aumento di capitale di 4 milioni di euro. L’investimento è stato realizzato tramite il Fondo Italia Venture II dedicato a startup e Pmi innovative del Mezzogiorno e finalizzato ad accelerarne la competitività e lo sviluppo. Lo si legge in una nota. Hevolus è una Pmi innovativa dalla crescita esponenziale, specializzata in soluzioni, progetti e servizi finalizzati alla Digital Transformation di processi aziendali e customer journey per qualsiasi settore industriale. Nata nel 2000 come ferramenta per gli artigiani del legno, dopo pochi anni l’azienda avvia iniziative di diversificazione imprenditoriale, apre nuove linee di business e diventa un riconosciuto laboratorio di innovazione dalle altissime competenze digitali, una software house di nuova generazione che studia e sviluppa modelli di business innovativi basati su tecnologie disruptive – realtà aumentata, realtà mista, Intelligenza Artificiale, IOT, servizi Cloud, servizi cognitivi – con l’obiettivo finale di aiutare a vendere meglio coinvolgendo di più il cliente.
Nata nel 2000 come ferramenta per gli artigiani del legno, ora l’azienda studia e sviluppa modelli di business innovativi basati su tecnologie disruptive – realtà aumentata, realtà mista, Intelligenza Artificiale, Iot, servizi Cloud, servizi cognitivi – con l’obiettivo finale di aiutare a vendere meglio coinvolgendo di più il cliente. Nel 2018 Hevolus diventa partner internazionale di Microsoft per la Mixed Reality e ad oggi vanta clienti di rilevanza internazionale con numerosi casi di successo nel settore dell’arredamento, della moda, delle telecomunicazioni, degli impianti civili e industriali. ”Il mercato della mixed reality è in fortissima espansione – commenta Enrico Resmini, amministratore delegato e direttore generale di CDPVenture Capital Sgr – parliamo di una stima di valore complessivo mondiale pari a 1,8 miliardi di dollari nel 2024. Il nostro investimento in una realtà altamente innovativa del Mezzogiorno, dal forte know-how tecnologico come Hevolus consentirà di accelerare lo sviluppo di nuove opportunità di business e di occupazione”. “L’impatto di questa operazione andrà a favore di tutte quelle aziende italiane che necessitano di una spinta nei processi di trasformazione digitale nei settori del retail, dell’oil&gas, delle costruzioni, dell’healthcare, della moda, nel cui ambito le nuove tecnologie di realtà virtuale potrebbero portare importanti benefici, sia nello sviluppo del fatturato sia nell’ottimizzazione dei costi” conclude.