C’è vita nello spazio: Università Federico II, nano-satellite con un micro-orto a 6 mila km dalla Terra

85
in foto l'Università di Napoli Federico II

L’orto spaziale inizia le sue coltivazioni in orbita grazie al progetto ‘GreenCube’ coordinato dall’Agenzia Spaziale Italiana (Asi), nell’ambito del quale l’universita’ La Sapienza di Roma, con la collaborazione dell’Enea e dell’universita’ Federico II di Napoli, ha realizzato un nano-satellite dedicato alla coltivazione di micro-ortaggi nello spazio, oltre le orbite basse. Il piccolissimo satellite, che misura 10x10x30 cm, e’ arrivato nello spazio con il lancio di qualifica del nuovo vettore Vega-C dell’Esa, partito dalla base spaziale di Kourou (Guyana francese) il 13 luglio scorso.