Centenario Unione Industriali Napoli,Pan: Il Sud snodo geopolitico chiave per l’Ue

73
“La prima risorsa di questo territorio sono i giovani, che possono essere i veri protagonisti del Mezzogiorno. Dobbiamo metterli nelle condizioni di sprigionare tutte le potenzialità del nostro Sud. Siamo a Napoli, città dalla storia inclusiva, a festeggiare il centenario dell’Unione degli Industriali. Ora serve allargare l’orizzonte e non dimenticare che il Mezzogiorno può essere lo snodo geopolitico più importante d’Europa”. E’ quanto ha detto Stefano Pan, vice presidente Confindustria e presidente del Consiglio delle rappresentanze regionali e per le politiche di coesione territoriale nel corso della manifestazione svolta a Napoli in occasione dei cento anni di Confindustria Napoli. “Per diventarlo, però, servono infrastrutture efficienti e moderne che diano forza ai muscoli e al cervello del Paese e lo facciano correre. Serve consenso sui progetti, da costruire con il dialogo tra pubblico e privato, società civile e amministrazione. Qui al Sud c’è un enorme potenziale di sviluppo ancora inespresso, che è urgente far finalmente partire. Serve il coinvolgimento di tutti, altrimenti non andiamo da nessuna parte. Pubblico e privato non sono alternativi, devono lavorare insieme proprio per esprimere questo potenziale di crescita. + necessario che i cittadini, le imprese e i territori si mettano in rete e sia una capacità innovativa di fare amministrazione 4.0. E’ un approccio fondamentale: i fondi ci sono. Il futuro è già partito, dobbiamo solo esserne protagonisti”, ha concluso Pan.