Cento appuntamenti per l’impegno dei cattolici, apertura a Napoli

57
In foto, da sinistra, Pina De Simone, Massimo Milone, Francesco Del Pizzo, Paolo Nervi, Roberto Dante Cogliandro, Francesco Cananzi, Maria Rosaria Soldi

di Paola Ciaramella

“Napoli accoglie l’appello del presidente della Cei Gualtiero Bassetti per un rinnovato impegno dei cattolici nella società. I fatti di cronaca e di politica degli ultimi tempi sono la testimonianza della necessità di essere più presenti e attivi. Basti pensare alla vicenda dell’Acquarius: non possiamo lasciare soli i migranti violando il principio antichissimo della legge del mare, la vita umana è sacra e chi è in difficoltà va salvato. Mentre gli Stati litigano i disperati sono alla deriva e, pur riconoscendo che l’Italia in questi anni è stata spesso lasciata sola, non possiamo non intervenire”. Lo ha dichiarato il presidente dall’Associazione italiana notai cattolici (Ainc), Roberto Dante Cogliandro, rispondendo all’esortazione rivolta ai cattolici dal cardinale Bassetti, durante l’Assemblea Generale dei vescovi italiani di fine maggio. Nel pomeriggio di ieri, 14 giugno, la città partenopea ha ospitato il primo dei cento appuntamenti per l’impegno dei cattolici che si terranno in diverse località della Penisola: a Palazzo San Teodoro, sulla Riviera di Chiaia, si è discusso di “Azione cattolica e azione politica”, nel corso di un incontro organizzato dall’Azione cattolica di Napoli e dall’Ainc. L’iniziativa è stata l’occasione per presentare il primo numero del 2018 di Dialoghi – la rivista trimestrale di approfondimento culturale dell’Azione cattolica italiana, rinnovata nella veste grafica –, dedicato proprio al ruolo dei cattolici nel sociale, nel mondo delle professioni e nella politica. Il dovere di pensare, insieme e in maniera critica, la promozione delle donne, il ruolo fondamentale di Papa Francesco: questi alcuni dei temi trattati dalla rivista, uno strumento per riflettere sul ruolo e la responsabilità storica del laicato cattolico, chiamato oggi a impegnarsi di più nella costruzione del bene comune, e per promuovere il confronto culturale in un quadro politico nazionale ed europeo preoccupante e che rischia di essere poco attento ai problemi reali delle persone. Nel dibattito, introdotto da Pina De Simone, direttore di Dialoghi, e Maria Rosaria Soldi, presidente dell’Azione cattolica di Napoli, e moderato da Francesco Del Pizzo, professore di sociologia, sono intervenuti Roberto Dante Cogliandro, il giornalista Alessandro Campi, il direttore di Rai Vaticano, Massimo Milone, e ancora, Francesco Cananzi, magistrato componente del CSM, e Paolo Nervi, professore di filosofia morale. Presenti, tra gli altri, anche l’ex presidente del Tribunale di Napoli Antonio Buonajuto, l’editore Diego Guida, il presidente provinciale del Movimento Cristiano Lavoratori Michele Cutolo, il presidente dell’associazione Milleculure Paolo Trapanese e il segretario dell’Arciconfraternita dei Pellegrini Gianni Cacace.