Centri antiviolenza e case rifugio: bando da 12 milioni a tutela delle donne

75

Un bando da 12 milioni di euro per finanziare azioni volte a rafforzare le misure a sostegno delle vittime di violenza e dei loro figli. A pubblicarlo è il Dipartimento Pari opportunità della presidenza del Consiglio dei ministri ha pubblicato nell’ambito del Piano d’azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere.

I progetti
I contributi sono destinati a progetti, della durata massima di 24 mesi, finalizzati: al potenziamento dei servizi territoriali, dei centri antiviolenza, delle case rifugio e dei centri di semi-autonomia per donne con figli minori vittime di violenza che abbiano già completato un percorso presso le case di accoglienza; al recupero e all’accompagnamento dei soggetti responsabili di atti di violenza nelle relazioni affettive, anche al fine di limitare i casi di recidiva, all’individuazione di misure di supporto volte a garantire i servizi educativi e di sostegno scolastico per i minori vittime di violenza assistita; a promuovere l’orientamento lavorativo rivolto alle donne ospiti dei centri antiviolenza e delle case rifugio.

Chi può partecipare
Le domande possono essere presentate da soggetti promotori dei centri antiviolenza e case rifugio quali: Enti locali, in forma singola o associata; associazioni e organizzazioni operanti nel settore del sostegno e dell’aiuto alle donne vittime di violenza, che abbiano maturato esperienze e competenze specifiche in materia di violenza contro le donne e che utilizzino una metodologia di accoglienza basata sulla relazione tra donne, con personale formato specificatamente sulla violenza di genere; soggetti di cui alle lettere a) e b), di concerto, di intesa o in forma consorziata.

Contributi fino a 250mila euro
L’importo delle agevolazioni, pari al 90 per cento del costo totale previsto per la realizzazione della proposta progettuale, non può superare 180mila euro per i progetti presentati dai soggetti gestori di centri antiviolenza e 250mila euro per quelli presentati dai gestori di case rifugio.

Scadenza
Le domande possono essere presentate fino al 21 aprile 2016.

SCARICA IL BANDO

TABELLA

Risorse complessive          12 milioni di euro

Contributi                        Fino a 180mila euro per i soggetti gestori di centri antiviolenza
                                      Fino a 250mila euro per i soggetti gestori di case rifugio

Cofinanziamento              90 per cento del costo totale del progetto

Beneficiari                       Enti locali, in forma singola o associata
                                      associazioni e organizzazioni operanti nel settore del sostegno alle donne vittime di violenza

Scadenza                        21 aprile 2016