Centro interdisciplinare opportunità espressive, parte l’avventura di Arena e De Caro

146
in foto Enzo Decaro e Lello Arena
Da un’idea di Lello Arena, che per loccasione ha voluto la collaborazione di Enzo Decaro, nasce C.I.O.E.(’) – Centro Interdisciplinare Opportunità Espressive. Il progetto voluto dal Sindaco Gaetano Manfredi, sostenuto dal Comune di Napoli, rientra nei programmi di Napoli Città della Musica per l’Audiovisivo, è rivolto ai giovani e celebra il settantennale di Massimo Troisi.
Le celebrazioni in ricordo di Troisi iniziano con un percorso formativo attraverso la fondazione di un’accademia denominata C.I.O.E.(’) che avrà una durata di tre mesi e sarà a titolo gratuito per i partecipanti. Il progetto riunisce, dopo anni, le strade professionali di Arena e Decaro che tornano a lavorare insieme per ricordare l’amico e collega con il quale formarono il trio comico La Smorfia. Massimo Troisi viene omaggiato con un progetto specifico che i due storici attori hanno voluto realizzare insieme avviando, per la prima volta, un percorso artistico-formativo che ha l’obiettivo di scovare e formare nuovi talenti.
Fino al 19 febbraio compleanno di Troisi sarà possibile candidarsi inviando una mail a castingnapoli2023@lelloarena.com  con i dati personali: nome, cognome, data di nascita, residenza, una foto e allegando un file video della durata massima di 1 minuto con l’esibizione (da ballerino, artista di strada, musicista, attore, cantante). Per partecipare è necessario essere maggiorenni senza limite massimo d’età.
Dopo un’accurata selezione saranno scelti 100 partecipanti al progetto C.I.O.E.(’) che si terrà tra febbraio a maggio 2023 a Napoli. I partecipanti saranno selezionati da una commissione di docenti designata e diretta da Lello Arena.
Verranno formate quattro classi con le seguenti discipline artistiche:
Recitazione/scrittura creativa – Musica/Canto –  Danza/Movimento coreografico –
Performer (artisti di strada)/Arte circense.
Ogni classe, per ogni disciplina, avrà il suo docente di riferimento ma ci saranno anche delle Masterclass dedicate utili ad approfondire e sviluppare i concetti e le forme artistiche. Tra gli artisti coinvolti per le docenze e masterclass ci sono Vincenzo SalemmeNicola PiovaniArturo BrachettiRoberto ColellaGiovanni BlockDino Carano, Anna Pavignano, Fabrizio Mainini, Pino Perris, Veronica Peparini, Andreas Muller, Linda Brunetta, Giuseppe Boron, Pompea Santoro, Lello Arena, Enzo Decaro. Altri illustri nomi verranno annunciati nelle prossime settimane.
Inoltre sono coinvolte una serie di associazioni nazionali di categoria come Acsi (Associazione Centri sportivi italiani – A. di cultura sport e tempo libero), Anart (Associazione Nazionale autori radiotelevisivi), FNAS (Federazione Nazionale delle Arti in Strada) e il Conservatorio di Musica San Pietro a Majella.
Al termine del percorso formativo verranno realizzati otto produzioni con eventi dal vivo che si terranno in agosto a Piazza Plebiscito di Napoli in occasione della terza edizione di “Restate a Napoli”. Tutti gli spettacoli saranno idealmente dedicati a Massimo Troisi e a La Smorfia. Gli artisti potranno lasciarsi ispirare dai mini atti unici resi famosi dal gruppo traendone spunti, impulsi e orientamento.
Il sindaco Manfredi
Come Amministrazione abbiamo sin da subito sostenuto il progetto di Lello Arena e Enzo De Caro: Napoli è da sempre fucina di talenti, ma occorre anche promuovere la formazione e la crescita professionale. Con questa iniziativa da noi fortemente voluta si va in questa direzione nel nome e nella memoria di un grande artista della nostra terra come Massimo Troisi”, ha dichiarato il primo cittadino.
 
Sergio Locoratolo 
Non c’è modo migliore di omaggiare  Massimo Troisi che valorizzare i talenti esordienti, i giovani, gli outsider, quanti non hanno ancora avuto e non hanno la possibilità di esibirsi pubblicamente. A questi, il Comune di Napoli e Lello Arena, vogliono offrire la possibilità di far valere le proprie capacità, di dimostrare che si può avere una chance anche se non si fa parte dei soliti circuiti, dei soliti giri. In tal senso, proprio  la presenza di Lello Arena e di Enzo Decaro è la garanzia di qualità e di imparzialità delle scelte. Si è sempre detto che Napoli è un grande palcoscenico a cielo aperto. Oggi a tanti giovani viene data la possibilità, fortemente voluta dal Sindaco Gaetano Manfredi, di dimostrare ancora una volta che questa affermazione è vera. Pensiamo, così, di rendere ancora più vivido il ricordo e la presenza del grande Massimo Troisi, che quel palcoscenico illuminò con il suo magistrale talento“.
Ferdinando Tozzi 
C.I.O.E.(’) è  perfettamente coerente con il progetto del sindaco di Napoli città della Musica e con le politiche che il sindaco sta portando avanti per il comparto dell’audiovisivo. L’industria culturale si sviluppa anche attraverso la formazione e valorizzazione dei nuovi talenti e professionalità e fare sistema per loro e per gli operatori del comparto!”.
Lello Arena 

“Fare l’artista non è un mestiere che si può fare solo per se stessi. E’ un mestiere social. Si fa per gli altri. Deve, per forza, servire alla Comunità. Il compito di un artista è fare da tramite tra le idee, le melodie, i concetti, i pensieri immaginati dalle menti più meravigliose che il genere umano abbia mai concepito per metterle a disposizione di tutti. Con questo spirito nasce C.I.O.E.(’) !”.

Enzo Decaro 
“Esattamente come ai tempi in cui nasceva La Smorfia (contemporaneamente a tutte le bellissime, e ancor oggi insuperate espressioni teatrali, musicali e artistiche della Napoli di quegli anni) la parola d’ordine è sempre più “cooperazione”, porte aperte al pensiero che circola, nella tradizione salvifica del passarsi ‘strumenti’ di ricerca e semi esperienziali di bellezza… Questo, per quel che mi riguarda, il senso più vero e necessario di C.I.O.E.(’)”.