Certificati anagrafici: da domani addio alla marca da bollo. Chi ha lo Spid potrà averli gratis online

46

Una vera rivoluzione quella che scatterà domani 15 novembre sul fronte dei certificati anagrafici. Sarà infatti possibile richiedere online 14 diverse tipologie di certificato (nascita, stato di famiglia, residenza, matrimonio…), per sé o per un componente della propria famiglia anagrafica, in modo del tutto gratuito e attraverso lo Spid, Cie o Cns, sul portale www.anpr.interno.it.
Un servizio che, spiega Assoutenti, eviterà ai cittadini di doversi recare di persona allo sportello e di sostenere la spesa per la marca da bollo (16 euro) legata alla richiesta di certificati anagrafici.
Tuttavia sono ancora moltissimi i cittadini che, allo stato attuale, non dispongono di identità digitale, e che quindi sono esclusi da una serie di servizi per i quali è indispensabile lo Spid – afferma l’associazione – Questo perché la procedura per accedere al Sistema Pubblico di Identità Digitale è estremamente macchinosa e per alcuni, specie gli anziani, rappresenta un vero e proprio percorso ad ostacoli.
Per tale motivo Assoutenti, in occasione delle novità che scatteranno domani in ambito di documenti anagrafici, ha deciso di chiedere al Ministro della transizione digitale di attivare servizi gratuiti per il rilascio dello Spid e, in attesa di una risposta che confidiamo positiva, verrà promosso e potenziato un servizio per aiutare i cittadini di tutta Italia ad ottenere lo Spid anche da remoto senza bisogno di recarsi agli sportelli dell’associazione: gli iscritti ad Assoutenti potranno godere di assistenza gratuita in tutte le fasi di richiesta dell’identità digitale compreso il rilascio dello Spid, mentre chi non è iscritto all’associazione, a fronte di in contributo per le sole spese vive di 10 euro, otterrà aiuto e Spid.