Cessione del quinto per dipendenti privati con Compass Quinto

94

Per realizzare un progetto a lungo termine, legato a un’attività o a esigenze personali, la cessione del quinto dello stipendio ai dipendenti privati rappresenta una valida soluzione. Trasparenza, affidabilità e una vasta rete di agenzie sul territorio nazionale contraddistinguono Compass, specializzata in finanziamenti competitivi e dalle condizioni chiare.

In particolare, Compass Quinto è il servizio che consente di richiedere la cessione del quinto anche online, comodamente da casa, ma sempre con il supporto di agenti specializzati e disponibili a fornire assistenza e informazioni utili.

La cessione del quinto dipendenti privati: come funziona

La cessione del quinto è la soluzione ideale per richiedere liquidità fino a 75.000 euro, con il rimborso delle rate mediante la trattenuta in busta paga. Il vantaggio principale di questa tipologia di prestito consiste nella praticità di pagamento delle rate, che includono capitale e interessi, senza dover ricorrere a promemoria per non rischiare di dimenticare le scadenze. Inoltre, le condizioni finanziarie sono generalmente più favorevoli nella cessione del quinto, rispetto ad altre tipologie di finanziamento.

Come ottenere la cessione del quinto dipendenti privati

Possono richiedere la cessione del quinto con Compass i dipendenti del settore privato e che siano titolari di un rapporto di lavoro continuativo e dimostrabile.

Compass rende disponibili due modalità di accesso alla richiesta della cessione del quinto ai dipendenti: attraverso la piattaforma online oppure direttamente in una delle agenzie Compass, situate su tutto il territorio nazionale. Per ottenere un appuntamento presso una delle agenzie Compass è sufficiente compilare il form presente sul sito aziendale Compass.

La modalità di richiesta online del prestito avviene attraverso un canale dedicato: la sezione Compass quinto per dipendenti privati. L’importo massimo ottenibile è di 75.000 euro, da rimborsare fino a un periodo di 120 mesi; il menu di selezione consente di simulare un preventivo personalizzato, impostando l’importo necessario e il numero di rate in cui si intende effettuare il rimborso del capitale e degli interessi, che figureranno in un unico importo, detratto dalla busta paga.

Il sistema automatico elaborerà i calcoli sulla rata mensile, tenendo conto anche del massimo rimborsabile, considerando anche eventuali altri finanziamenti in corso, che il richiedente dovrà indicare in fase di richiesta del preventivo.

La procedura di simulazione del prestito è semplice ed efficace, poiché è possibile calcolare e modificare il piano di rimborso più volte, fino a quando il rapporto rata/reddito coincide con le proprie esigenze.

Per un contatto diretto con gli operatori di filiale, è possibile richiedere un appuntamento cliccando sull’opzione richiedi appuntamento, indicando i propri recapiti, che verranno utilizzati per il ricontatto da parte di un agente Compass.

I requisiti per la cessione del quinto ai dipendenti privati

I principali requisiti per richiedere la cessione del quinto con Compass sono legati al contratto di lavoro e di carattere anagrafico; per quanto riguarda il primo aspetto, è indispensabile certificare lo status di lavoratore dipendente, a titolo continuativo, per un’azienda privata.

Inoltre, possono presentare richiesta di cessione del quinto i cittadini residenti in Italia, di età compresa tra i 18 e i 79 anni. Grazie alla professionalità degli agenti Compass, ogni singolo cliente potrà conoscere nel dettaglio le soluzioni di prestito più adatte, sia in termini di durata che di eventuale polizza assicurativa, a tutela della propria capacità di rimborso.

Tra i documenti necessari alla presentazione di richiesta della cessione del quinto da parte dei dipendenti privati rientrano, oltre a quelli di identità, l’attestazione di servizio, la Certificazione Unica, l’ultima dichiarazione dei redditi e il codice fiscale.