Chiesa: Anm Palermo, ‘Livatino fulgido esempio di magistrato dedito alla professione’

49

Palermo, 8 mag. (Adnkronos) – “Quando don Pino giunse lassù, trovò Rosario Livatino ad attenderlo: e non poteva essere diversamente, entrambi morti da soli, ma armati. Armati della fede”. Così la giunta esecutiva sezionale dell’associazione magistrati di Palermo, in un messaggio alla vigilia della beatificazione del magistrato che fu ucciso il 21 settembre 1990 a Canicattì (Agrigento). L’Anm del distretto di Palermo, che comprende anche Trapani e Agrigento, aggiunge: “Nel giorno in cui il primo magistrato diventa Beato ricordiamo la figura di Rosario Livatino, sia quale fulgido esempio di magistrato dedito alla professione con massima rettitudine e abnegazione, sia per avere fatto del suo mestiere un messaggio di fede e di speranza. Messaggio oggi quanto mai importante – conclude la nota – per illuminare la strada della Giustizia in Italia, e che può, proprio grazie all’esempio di Rosario, proseguire nel suo difficile cammino a testa alta”.