Chiesa, domani Napoli in festa per i 50 anni di sacerdozio di Sepe

300

Domani, la Chiesa di Napoli è in festa per il Giubileo sacerdotale ed episcopale dell’Arcivescovo, Cardinale Crescenzio Sepe, al quale Papa Francesco ha inviato il suo messaggio augurale. 

Anche il Cardinale Agostino Vallini, Vicario della Diocesi di Roma, ha fatto pervenire un messaggio di auguri, mentre sono stati preannunciati altri messaggi di Cardinali, Arcivescovi e Vescovi.

Sono trascorsi cinquanta anni da quel lontano 12 marzo 1967, allorquando il giovane diacono, dopo gli studi e la formazione presso il Pontificio Seminario Romano, venne ordinato sacerdote dal Vescovo, mons. Antonio Cece, nel Duomo di Aversa.

E sono passati anche 25 anni dal 26 aprile 1992, quando mons. Crescenzio Sepe, nella Basilica di San Pietro, ricevette l’ordinazione episcopale dal Santo Pontefice Giovanni Paolo II.

Questi due importanti momenti della vita del suo Pastore Crescenzio la Chiesa di Napoli vuole ricordare, domani, mercoledì 26 aprile, alle ore 18, con una solenne Celebrazione Eucaristica nel Duomo, alla presenza dei Vescovi Ausiliari mons. Lucio Lemmo, mons. Gennaro Acampa e mons. Salvatore Angerami, del Cardinale Beniamino Stella, Prefetto della Congregazione Pontificia per il Clero, dell’Arcivescovo Filippo Iannone, Vice Gerente della Diocesi di Roma, di Vescovi, Arcivescovi e Presbiteri provenienti da varie Diocesi, di tutto il Clero diocesano, di religiosi e religiose, dei diaconi permanenti, di seminaristi e animatori, dei collaboratori di Curia, delle Autorità istituzionali e militari, dei Vertici della Magistratura, delle Forze dell’Ordine, di fratelli, sorelle e altri familiari dell’Arcivescovo, di tantissimi fedeli del territorio diocesano.

E’ prevista anche la partecipazione di numerosi amici del Cardinale Sepe, provenienti da Roma, da Castel Giuliano-Bracciano, dal Lago di Garda, da Aversa e di molti concittadini di Carinaro, suo paese natale, con il Sindaco e il Parroco.

Inoltre, saranno a Napoli l’ex Ministro prof. Andrea Riccardi, il prof. Marco Impagliazzo, Presidente della Comunità di Sant’Egidio, e l’Arcivescovo Vincenzo Paglia, Presidente della Pontificia Accademia per la Vita, il quale nella mattinata sarà presente in Facoltà Teologica per l’evento del quale si parla più innanzi.

La celebrazione verrà trasmessa in diretta televisiva da TVluna.

Alla solenne celebrazione, alla quale seguirà un momento conviviale nel Museo Donnaregina, saranno affiancati due particolari eventi: lunedì 1 maggio, a partire dalle ore 19, alla Rotonda Diaz, ci sarà la grande Festa “Per amore della mia città”, con testimonianze, noti artisti napoletani e calciatori azzurri.

Lunedì 8 maggio, poi, al Conservatorio San Pietro a Majella, alle ore 17.30, ci sarà la “Festa della Carità”, riservata alle persone che vivono nel disagio e nella solitudine.
Per volere dell’Arcivescovo non ci saranno regali personali, ma le offerte che perverranno anche dalle comunità parrocchiali saranno devolute dall’apposito Comitato organizzatore all’acquisto di grandi elettrodomestici per le Opere di Carità della Diocesi e per la realizzazione dell’impianto video multimediale nella Chiesa Cattedrale.

Sempre mercoledì 26 aprile, alle ore 10, poi, in omaggio al suo Gran Cancelliere Cardinale Sepe, la Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale ha organizzato un evento, nell’Aula Magna di viale Colli Aminei 2, nel corso del quale, dopo i saluti e gli auguri del Preside, padre Domenico Marafioti, interverranno il teologo don Adolfo Russo, il Vescovo di Acerra mons. Antonio Di Donna, il prof. Francesco Paolo Casavola, Presidente emerito della Corte Costituzionale. Presente l’Arcivescovo Vincenzo Paglia. Nel corso dell’evento verrà anche presentato il volume Il Vangelo nella Città, raccolta di saggi, offerti dai Docenti della Facoltà, curata da Carlo Manunza e Edoardo Scognamiglio.