Cibo e ascolto ai senza fissa dimora: a Napoli ci sono gli Amici di Strada

60

Si chiamano “Amici di Strada” e sono un piccolo gruppo di volontari che ogni lunedì distribuisce cibo, bevande, coperte e vestiario ai senza fissa dimora, lungo un percorso che si snoda Si chiamano “Amici di Strada” e sono un piccolo gruppo di volontari che ogni lunedì distribuisce cibo, bevande, coperte e vestiario ai senza fissa dimora, lungo un percorso che si snoda attraverso strade, stazioni ferroviarie, piazze e portici della città di Napoli. Portano da mangiare a chi vive in strada e danno loro disponibilità, capacità di ascolto, aiuto materiale e non solo, andando a incontrare i clochard nei luoghi dove non arriva l’assistenza pubblica e laddove soltanto la carità “volontaria” di gruppi laici e/o cattolici risponde alle esigenze basilari della vita. “Le mani e il cuore dei volontari ci permettono di offrire un pasto completo a circa 350 senza fissa dimora ogni settimana; il numero delle persone bisognose cresce costantemente (soltanto pochi mesi fa preparavamo e distribuivamo meno di un centinaio di pasti”, spiegano gli organizzatori. Amici di Strada opera a Napoli dal 2008 e da settembre 2012, con il nome di Amici di Strada Villanova, ha base operativa nei locali messi a disposizione dalla Parrocchia di Santa Maria Della Consolazione a Villanova (adiacenze Via Manzoni a Napoli). “Negli ultimi dodici mesi siamo passati da 6 a più di 40 volontari, con il coinvolgimento di un numero sempre maggiore di “cuoche”, di distributori e di organizzatori; cattolici e laici insieme, siamo tutti silenziosamente impegnati a restituire un po’ di quanto ci è stato donato in più dalla nascita, tutti semplicemente convinti che non sia giusto che ad alcuni manchi l’essenziale”, spiegano ancora gli organizzatori. La sera del lunedì una decina tra automobili e scooter inizia il giro, per incontrare un’umanità variopinta, gente spesso disperata ma allo stesso tempo dignitosa che una parte della nostra società rifiuta di vedere. Il servizio dei pasti ai senza dimora del lunedì sera di Amici di Strada è inserito nel libretto a distribuzione gratuita “Dove mangiare, dormire, lavarsi a Napoli”, un utile vademecum per tutte le persone in difficoltà. “Cerchiamo di allargare i nostri giri alle mense cittadine, agli Orfanotrofi, alle associazioni di Scampia: con testardaggine e caparbietà proviamo a mettere in rete associazioni e gruppi come il nostro, per moltiplicare gli sforzi di noi tutti. Da tre anni siamo entrati a far parte del coordinamento delle associazioni a sostegno dei senza dimora, fondamentale occasione di sinergie con altri volontari di Napoli e provincia impegnati ad aiutare gli ultimi”, spiegano i volontari. . Dal 2012 i Amici di Strada è parte attiva del Comitato per l’Albergo dei Poveri; che ha l’obiettivo di adibire ad ostello diurno e notturno con annesso orto sociale per i senza dimora la porzione di immobile di “Palazzo Fuga” con ingresso da via BernandoTanucci, 9 . Il Comune di Napoli, con una Delibera di Giunta del mese di Agosto 2013 ha approvato il progetto, i lavori, già finanziati, per la messa in sicurezza dei locali dovrebbero cominciare a febbraio 2014 e concludersi entro 4 – 5 mesi. Infine l’appello dei volontari: “Tutti possono aiutare gli Amici di Strada, unendosi a noi il lunedì sera ed andando insieme per le strade di Napoli nelle diverse zone: Stazione di Campi Flegrei, Stazione Centrale, Gianturco, Via Marina, oppure preparando i pasti (primi piatti confezionati in vaschette di alluminio monouso, panini imbottiti o altro), oppure donando acqua, frutta, coperte, sacchi a pelo, scarpe.Dateci una mano se potete, nel modo che riterrete più opportuno, unendovi a noi, sostenendo i nostri sforzi o semplicemente parlandone in giro”. La pagina Facebook di Amici di strada