Cibo e sfide olimpiche, è spettacolo di stelle all’Anfiteatro Campano

88

Le stelle cadenti dal cielo, le stelle dello sport olimpico sul maxischermo, la musica sui prati e le eccellenze enogastronomiche biologiche di Amico Bio a tavola saranno gli ingredienti della notte di San Lorenzo ideata e organizzata dall’Arena Spartacus dell’Anfiteatro Campano di Santa Maria Capua, il primo ristorante biologico al mondo in un sito archeologico. 

Tavolate allanfiteatroQuella di San Lorenzo sarà “La notte dei desideri” con lo start della serata fissato per le ore 20. Ingresso libero e consumazione libera a scelta tra aperibio, pizza, cena biologica, le carni di maialino nero casertano, i vini biodinamici e i dolci e i cocktail del lounge bar. I tavoli sparsi nel prato antistante all’Anfiteatro Campano con la sua illuminazione notturna, la musica di sottofondo e sul maxischermo, all’interno di quella che una volta era l’Arena dei gladiatori, laddove nacque la prima rivoluzione della storia guidata, da Spartaco, il leggendario schiavo tracio raccontato nel film di Stanley Kubrick del 1960, le gesta delle stelle dello sport olimpico in una notte speciale con le finali del judo, della sciabola, del fioretto, del nuoto e del tiro a volo.

buffet seraleDurante la serata all’Arena Spartacus, sede dallo scorso anno di un Festival della Letteratura dedicato al tema “I am Spartacus: eroi, valorosi e valori” (che vedrà dal 29 settembre al 2 ottobre la sua seconda edizione), ci sarà anche un suggestivo momento letterario affidato allo scrittore Valerio Ceva Grimaldi, che presenterà la collana di Guide insolite e segrete (edizioni JonGlez) dedicata alle città più belle del mondo: da Napoli a Rio de Janeiro, da Parigi a New York. E dopo cena, la serata proseguirà sul prato davanti all’Anfiteatro Campano con l’attesa delle stelle cadenti. Basteranno una coperta o un telo da spiaggia per partecipare e stare comodi. 
La sorpresa della serata, ideata dal fondatore di Filosofia Amica, Valeria Trabattoni, guru bergamasca del mindful eating ed oggi consulente biofilosofico di Amico Bio, sarà l’allestimento de “L’albero dei desideri”. A tutti i partecipanti alla serata verrà consegnato un foglietto al quale affidare speranze, aspettative e sogni, che saranno consegnati al destino con la celebrazione di un piccolo rito a sorpresa.