Ciclo di eventi al Sannazzaro di Napoli, incontro con Eleonora De Conciliis

89

Il ruolo della scuola, il senso degli studi umanistici. Si rinnova l’appuntamento per docenti, genitori e alunni al ‘Caffè Letterario’ del liceo Il ruolo della scuola, il senso degli studi umanistici. Si rinnova l’appuntamento per docenti, genitori e alunni al ‘Caffè Letterario’ del liceo classico ‘Jacopo Sannazzaro’ di Napoli. Domani il prestigioso istituto partenopeo ospiterà la presentazione del libro “Che cosa significa insegnare?” di Eleonora De Conciliis, edito dalla Cronopio. Introduzione affidata alla Dirigente Scolastica, Laura Colantonio, previsto l’intervento del professor Giovanni Carlo Leone ed un dibattito moderato dal giornalista Rai, Guido Pocobelli Ragosta. Obiettivo dell’incontro, coinvolgere gli studenti in un percorso comune di riflessione sul valore dell’istruzione pubblica e degli studi classici. L’evento segue il seminario sul tema “Perché il Classico?” organizzato dal Sannazzaro presso la Libreria “Io ci sto” che ha visto una folta platea di studenti porre spunti di argomentazione e domande ai professori Giovanni Polara e Carlo Sbordone. Fitta di impegni culturali l’agenda dell’Istituto che prevede, dal 15 al 20 dicembre prossimo, una settimana di didattica alternativa che vedrà gli studenti confrontarsi con il gruppo di lettura ‘Pagine Sparse’ che leggerà e commenterà testi tratti ‘l’Ora di Lezione’ dello psicanalista prof. Massimo Recalcati. “Coinvolgendo i diretti interessati, – spiega la preside Colantonio – il liceo sperimenta forme nuove di insegnamento in cui la classe rompe lo schema usuale per farsi cassa di risonanza dell’amore verso il sapere. In un’epoca tecnologica, mercantile e consumistica, la scuola vede purtroppo, man mano, spegnersi negli studenti la curiosità. Quel desiderio di conoscere che è nello sguardo del bambino il primo giorno di scuola. All’Istituzione resta oggi soprattutto la ricerca della legna che tenga vivo quel fuoco”.