Ciclone spazza estate

9

(AdnKronos) – Conto alla rovescia per l’equinozio e tempo proiettato all’ormai prossimo autunno. L’estate, ahinoi, sta davvero finendo e questo week end darà l’inevitabile avvio alla nuova fresca stagione, anche se non in tutta Italia. A dirlo gli esperti de , che spiegano come le conseguenze di un mini ciclone mediterraneo in formazione proprio in queste ore tra il basso Tirreno e il Canale di Sardegna andranno esaurendosi proprio in concomitanza con l’inizio del weekend. Esattamente quando l’anticiclone di matrice mista tra Azzoriano e africano tornerà protagonista su buona parte dell’Italia.

SABATO – Analizzando nel dettaglio la situazione per la giornata di domani, avremo una prevalenza di tempo stabile, con tanto sole su buona parte del Paese. Vista la provenienza della massa d’aria dalle coste africane, il caldo sarà ancora molto intenso soprattutto in considerazione della fase dell’anno in cui ci troviamo: ci attendiamo, infatti, valori prossimi ai 30°C soprattutto in Romagna, Marche, Puglia e Lazio.Attenzione però, avvertono gli esperti, al nuovo colpo di scena: il campo di alta pressione subirà infatti un cedimento, e subito ne approfitteranno le correnti più fredde nord orientali che entreranno impetuose dalla porta della Bora con raffiche a 70km/h da Trieste verso Venezia e l’alto Adriatico fino in Romagna e Marche innescando temporali, colpi di vento e grandinate dal Friuli Venezia Giulia verso il Veneto. Successivamente, spiega ancora ilMeteo.it, si avvertirà inoltre un notevole abbassamento delle temperature di 5/10 gradi circa che dilagherà dal Nordest verso il resto del Nord e del Centro a partire dalle coste adriatiche.

DOMENICA – Per la domenica, gli esperti non escludono la possibilità di qualche rovescio sulle zone interne tra Romagna, Marche e Abruzzo, in locale sconfinamento fin sulle coste. Sul resto dell’Italia, invece, ancora tanto sole. Farà ancora caldo al Centro e soprattutto al Sud, dove localmente si potrebbero toccare anche i 32°C sulla Puglia.