Cida, convegno a Perugia su iniziative a favore aziende colpite dal terremoto

32

Perugia, 11 dic. (Labitalia) – ‘Competenze per lo sviluppo’: questo il titolo del convegno che si terrà giovedì 14 dicembre, a Perugia (Palazzo Donini, corso Vannucci 96, alle 15,30), per fare il punto sull’iniziativa, promossa da Cida, a favore di alcune aziende umbre colpite dal terremoto del 2016.

“Abbiamo messo a disposizione le nostre competenze manageriali -ha detto il presidente di Cida, Giorgio Ambrogioni- per aiutare alcune aziende umbre, colpite dal terremoto del 2016, a rimettersi in piedi, a lavorare, a far lavorare e a produrre per sé e per il territorio. Quando un’azienda cessa di colpo l’attività, infatti, non c’è solo un danno evidente e diretto, ma vengono a inaridirsi le fonti che alimentano un indotto fatto di microimprese e di professionisti che lavorano a stretto contatto con essa”.

“Di conseguenza -ha avvertito- è l’intero territorio che ne soffre, con un pericoloso effetto-domino che provoca disoccupazione e impoverimento complessivo. Ecco perché Cida ha messo in campo energie e uomini per aiutare a spezzare quest’avvitamento e restituire fiducia e dignità a chi lavora. Essere riusciti in questa impresa ci riempie di soddisfazione e orgoglio e dimostra che il ‘tutor’ può essere uno strumento vincente anche in situazione di crisi e di risorse scarse”.

Il sottotitolo del convegno, ‘Competitività e managerialità per il rilancio del territorio’, fa infatti capire come sia indispensabile la sinergia fra la competenza manageriale e la conoscenza della realtà territoriale in cui si opera. Dopo gli eventi sismici che hanno colpito il territorio del Centro Italia nel 2016, Cida ha avviato una raccolta fondi che ha portato all’attivazione del ‘Progetto per la ripresa economica dei territori colpiti dal terremoto in Umbria’, con l’erogazione d’interventi di supporto manageriale a favore di imprese del territorio di Norcia e la promozione di un contratto di rete per la valorizzazione del brand ‘Norcia’.

All’iniziativa hanno aderito 9 imprese appartenenti ai settori agroalimentare e turistico-alberghiero. Queste aziende sono state coinvolte in un’attività di check-up volta a rilevare i fabbisogni di competenze e di strumenti manageriali.

Dopo questa prima fase sono stati avviati una serie di interventi di supporto manageriale volti a colmare i deficit identificati come prioritari. Nello stesso tempo, è stato avviato lo sviluppo di un contratto di rete, del relativo sistema di governance e di un piano di comunicazione per la promozione del brand ‘Norcia’.

Successivamente, a ottobre, nel progetto è stato coinvolto un gruppo di ricerca in Economia e gestione delle imprese del dipartimento di Economia dell’Università di Perugia al fine di procedere alla valutazione dell’efficacia delle iniziative intraprese. Inoltre, da gennaio, per le aziende che vorranno, Cida in collaborazione con l’Università di Perugia, attiverà degli stage rivolti a neo-laureati in discipline economiche finalizzati a supportare le aziende nell’implementazione delle soluzioni individuate durante la fase di tutoraggio.

Nel corso del convegno, ad illustrare nel dettaglio il lavoro svolto in questi mesi sarà Roberto Saliola, coordinatore della task force Cida; a seguire interverranno Luca Ferrucci e Francesca Rizzi, del dipartimento di economia dell’università di Perugia.

Concluderà i lavori una tavola rotonda moderata da Ferruccio Fiordispini (segretario Cida Umbria), alla quale parteciperanno: Lorena Valdicelli (tutor presso la norcineria Ansuini), Donatello Aspromonte (consulente di rete), Vincenzo Bianconi (Bianconi Hotellerie) e Carlo Catanossi (Gruppo Grifo). Sono stati, inoltre, invitati a partecipare la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, e il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno.