Cile, la lingua italiana si insegna in due nuovi licei pubblici

37

Prosegue il piano d’azione condotto dall’Ambasciata d’Italia a Santiago del Cile per l’insegnamento dell’italiano nelle scuole pubbliche cilene: da questo mese la nostra lingua e cultura si studiano anche nel Liceo República de Italia di Isla de Maipo e nel Liceo Experimental Artístico di Santiago, due importanti realtà scolastiche della Regione Metropolitana della capitale cilena. Con l’aggiunta di queste due istituzioni – si legge sul sito dell’Ambasciata d’Italia a Santiago – cresce il novero delle scuole pubbliche cilene che hanno inserito la lingua italiana nella loro offerta formativa, già presente in quelle di Lumaco, Chillán e Penco.
Il progetto di incremento delle scuole pubbliche in cui la lingua italiana viene inserita nella programmazione curricolare, su impulso dell’Ambasciata e del suo Dirigente Scolastico, si avvale anche della stretta collaborazione del Comites Cile (Comitato per gli Italiani all’Estero) e della Società Dante Alighieri di Santiago. Continua a diversificarsi quindi l’offerta dell’insegnamento della lingua italiana in Cile, già presente in diversi ambiti: nelle scuole paritarie “Vittorio Montiglio” di Santiago e la “Arturo dell’Oro” di Valparaíso e Viña del Mar, nel Liceo Insieme e nel Liceo Italia di Santiago, e nelle scuole italiane di La Serena, Copiapó e Concepción. A queste si sommano infine le cattedre di italiano in diversi atenei e i corsi organizzati dall’Istituto italiano di Cultura e dal locale comitato della Dante Alighieri.