Cina, Suning con Italian Trade per l’export del Made in Italy

56

Suning Holdings Group, azienda inserita nel ranking Fortune Global 500, e Italian Trade Agency annunciano oggi la firma di un accordo per potenziare le esportazioni di prodotti Made in Italy in Cina, in occasione della visita in Italia del Presidente Xi. Lo fa sapere Suning Holdings Group in una nota. Grazie a questo accordo, Italian Trade Agency supporterà i brand del Made in Italy nell’accesso al mercato cinese, caratterizzato da una rapida crescita, anche grazie all’esperienza di Suning nel mondo del retail online e offline. Nei prossimi tre anni Suning aprira’ 150 negozi Smart Retail dedicati a una nuova esperienza di consumo nelle principali città della Cina, e aprirà un Padiglione Italia sui canali on-line, offrendo un’esperienza di lifestyle e culturale prettamente italiana, aiutando i brand ad accedere al mercato nazionale. Per potenziare gli acquisti dai brand del Made in Italy, Suning ha aperto nella prima metà del 2018 un nuovo ufficio a Milano, con l’obiettivo di raggiungere quota 100 milioni di acquisti nel periodo 2019-2023 e di introdurre 200 brand italiani nel mercato cinese ogni anno. Per i consumatori cinesi, Made in Italy e’ sinonimo di prodotti di elevate qualita’, con i brand della moda, dell’arredamento, del lifestyle e del FMCG che incontrano pienamente i gusti di un segmento sempre crescente di consumatori benestanti cinesi.