Cinema, a Carrisi e de Giovanni il premio “Ischia Truman Capote”

81
in foto Maurizio de Giovanni

A Donato Carrisi e Maurizio de Giovanni è stato assegnato il premio “Ischia Truman Capote”: nell’ambito della 16/a edizione del Global Film & Music Fest (dal 15 al 22 luglio): i due scrittori parteciperanno al “World Script market” dedicato quest’anno al celebre autore americano che soggiornò a Ischia. De Giovanni sarà premiato il 15 luglio dal presidente degli Emmy, gli ‘ascar’ della televisione, Hayna Washington, che parteciperà al Global Production Summit. Carrisi, vincitore del David di Donatello 2018 come miglior regista esordiente per ‘La ragazza nella nebbia’, ricevera’ il riconoscimento il 21 luglio al termine di un incontro con i lettori nelle stesso ‘Bar Maria’ di Forio dove amava intrattenersi Capote e che fu meta di tanti altri illustri frequentatori dell’isola come Auden, Moravia, Pasolini, Walton, Elsa Morante, Visconti. “Lanciamo un nuovo riconoscimento per scrittori tra cinema, televisione e letteratura in omaggio all’autore di ‘A Sangue freddo’ e partiamo con due protagonisti della scena culturale italiana, amatissimi dal pubblico, autori di genere noir ma non solo”, annuncia Marina Cicogna, membro onorario dell’Accademia Internazionale Arte Ischia che organizza il Global Fest con il sostegno del Mibact (Dg Cinema) e della Regione Campania. Donato Carrisi, autore di romanzi come ‘Il suggeritore’ e ‘L’uomo del labirinto’, drammaturgo e sceneggiatore per serie televisive e cinema, e’ impegnato anche nella produzione. Maurizio de Giovanni, che ha firmato bestseller da cui sono tratte serie televisive di grande successo come ‘I bastardi di Pizzofalcone’, ha creato personaggi entrati nel cuore dei lettori, tra i quali il commissario Ricciardi. A Capote, che per quattro mesi nel 1949 visse in una storica pensione di Forio d’Ischia descrivendo con amore l’isola (“verde e primitiva”) in libri e reportage, il Global fest dedichera’ anche una rassegna di film e una serie di incontri.