**Cinema: è morta Barbara Shelley, la regina dell’horror inglese**

41

Londra, 4 gen. – (Adnkronos) – L’attrice inglese Barbara Shelley, regina del cinema horror, è morta oggi all’età di 88 anni dopo aver contratto il Covid-19 in seguito ad un ricovero ospedaliero nel mese di dicembre. Icona del grande schermo in technicolour, Shelley fu tra la metà degli anni ’50 alla fine degli anni ’60 la star femminile di punta della Hammer Film Productions grazie a film quali “Il villaggio dei dannati” (1960) di Wolf Rilla, “Lo sguardo che uccide” (1964) di Terence Fisher, “Dracula, principe delle tenebre” (1966), diretto sempre da Fisher, al fianco di Christopher Lee, e “L’astronave degli esseri perduti” (1967) di Roy Ward Baker. Tutti film che le fecero guadagnare il titolo di “first lady” dell’horror britannico. Il suo agente, Thomas Bowington, annunciando la scomparsa ha detto che l’attrice era “silenziosamente malvagia” sullo schermo.