Cinema, Maradona approda su Netflix con una docu-serie e un docufilm

167

Tra il 13 e il 15 novembre la piattaforma streaming Netflix ha lanciato due opere dedicate al campione argentino Diego Armando Maradona, da sempre uno dei più noti quanto discussi fuoriclasse della storia del calcio. Le due opere, una docu-serie originale di Netflix e un docufilm, approfondiscono due diversi aspetti e due diversi momenti di uno dei calciatori più amati di sempre. La docu-serie di sette episodi si intitola ‘Maradona in Messico’, e parla appunto dell’avventura durata 10 mesi tra il 2018 e il 2019 del campione argentino come allenatore sulla panchina dei Dorados, una squadra messicana di una città dello stato di Sinaloa che milita nella seconda divisione nazionale. El Pibe de Oro assunse la guida della squadra quando questa si trovava all’ultima posizione, ma grazie al suo carisma è riuscito a prenderla letteralmente per i capelli, trascinandola ai play-off per la promozione.
Storia diversa quella del docu-film, intitolato ‘Diego Maradona’, che lo scorso settembre era già stato proiettato al cinema per tre giorni. La pellicola, diretta dal premio Oscar britannico Asif Kapadia, racconta la storia del Pibe de Oro, in particolare il suo periodo trascorso al Napoli, attraverso numerose immagini concesse dalla famiglia del calciatore. Queste due opere mettono in evidenza l’attenzione delle produzioni di cinema e serie tv su calciatori del passato più recente che ancora oggi sono amati da tantissimi tifosi di tutto il mondo. Proprio il mese scorso Netflix ha annunciato che realizzerà, sotto la regia di Letizia Lamartire, una pellicola dal titolo ‘Il Divin codino’, che parlerà ovviamente delle gesta di uno dei più amati numeri 10 italiani di sempre, Roberto Baggio, interpretato da Andrea Arcangeli. Molta attesa ha invece suscitato la seria Sky su Francesco Totti, storico capitano e numero 10 della Roma che da poco ha lasciato il calcio giocato, prima che pochi giorni fa venisse annunciato che sarà Pietro Castellitto a interpretare la bandiera romanista nella serie che avrà come titolo ‘Il Capitano’.