Cinema, Napoli sbanca ai David Donatello: “Ammore e malavita” è il miglior film

93

Napoli sbanca alla 62esima edizione dei Premi David di Donatello. La statuetta di miglior film se l’aggiudica infatti “Ammore e malavita” dei Manetti Bros ma non è questa l’unica vittoria di targa partenopea. Prestigiosi riconoscimenti infatti vanno anche a “La Gatta Cenerentola” e a “Napoli Velata”. Il napoletano Renato Carpentieri ottiene il premio come miglior attore protagonista per la sua interpretazione in “La tenerezza”.
Ecco i premi principali. Miglior film: ‘Ammore e malavita’; Miglior regia: Jonas Carpignano (‘A Ciambra’); miglior attore protagonista: Renato Carpentieri (‘La tenerezza’); Miglior attrice protagonista: Jasmine Trinca (‘Fortunata’); Miglior attore non protagonista: Giuliano Montaldo; Miglior attrice non protagonista: Claudia Gerini; Migliore regista esordiente: Donato Carrisi (‘La ragazza nella nebbia’); Miglior produttore: Luciano Stella e Maria Carolina Terzi per Mad Entertainment, con Rai Cinema (‘Gatta Cenerentola’). Miglior sceneggiatura originale: Susanna Nicchiarelli (‘Nico 1988’). Miglior sceneggiatura non originale: Fabio Grassadonia e Antonio Piazza per ‘Sicilian Ghost Story’; Miglior canzone originale: “Bang Bang” musica di Pivio & Aldo De Scalzi testi di Nelson interpretata da Serena Rossi, Franco Ricciardi, Giampaolo Morelli; Miglior montatore: Alfonso Goncalves (‘A Ciambra’); Miglior artista della fotografia Gian Filippo Corticelli (‘Napoli Velata’).