Cinema, promozioni e film d’essai: contributi per oltre 18 milioni di euro

178
Foto di Terry Papoulias da Pixabay

La Direzione generale Cinema e Audiovisivo del ministero della Cultura ha pubblicato il bando relativo alla concessione di contributi ad attività e iniziative di promozione cinematografica e audiovisiva – Anno 2024 e il bando relativo al riconoscimento della qualifica di sala d’essai e alla concessione di contributi sulla programmazione di film d’essai ovvero di ricerca e sperimentazione, realizzata nell’anno 2023 – art. 27 della Legge 14 novembre 2016, n. 220.

Promozione
Per il bando “Promozione” le domande vanno inviate dal 1° al 28 luglio. La call ha un budget totale di 11,45 milioni di euro destinati alla realizzazione, in Italia e all’estero, di: progetti di sviluppo della cultura cinematografica e audiovisiva (2,95 milioni di euro); festival, rassegne e premi cinematografici e audiovisivi (7 milioni di euro); attività di acquisizione, conservazione, catalogazione, restauro, studio, ricerca, fruizione e valorizzazione del; patrimonio cinematografico e audiovisivo svolte dalle cineteche (1,5 milioni di euro). Si rivolge a enti pubblici e privati, fondazioni, comitati e associazioni culturali e di categoria, aventi come finalità statutaria o attività principale la promozione del cinema e dell’audiovisivo in Italia e all’estero, e a università ed enti di ricerca, istituti dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica. Le iniziative per le quali si richiede il contributo devono essere realizzate nel periodo fra il 1° gennaio 2024 e il 31 dicembre 2024. Il contributo viene assegnato nel limite massimo dell’80% dei costi ammissibili e sarà in ogni caso compreso tra 10mila e 400mila euro in base al punteggio assegnato all’iniziativa. Tra le novità del 2024 una semplificazione della rendicontazione. La richiesta di contributo deve essere presentata attraverso la piattaforma DGCOL dal 1° al 28 luglio 2024.

Film d’essai
Il bando relativo al riconoscimento della qualifica di sala d’essai e alla concessione di contributi sulla programmazione di film d’essai, di ricerca e sperimentazione, realizzata nell’anno 2023 ha un budget di 7 milioni di euro. Si rivolge a imprese di esercizio cinematografico per una o più sale e richieste di qualifica sala d’essai e fa riferimento all’attività realizzata nel corso del 2023. Per ottenere la qualifica d’essai le sale devono comunque aver svolto, nel 2023, una programmazione di film d’essai per almeno il 60% delle proiezioni cinematografiche effettuate su base annuale. Tale quota è ridotta al 51% per le sale che hanno uno o due schermi cinematografici e al 55% per le sale con tre o più schermi che operano in comuni fino a 100.000 abitanti. Almeno il 35% deve essere costituito da proiezioni di film d’essai di nazionalità italiana e dello Spazio economico europeo. Per ottenere il contributo le sale devono aver svolto un minimo di 80 proiezioni annue, ridotto a 40 per le sale all’aperto. La percentuale minima annua di proiezioni cinematografiche di film d’essai si determina in base al numero di abitanti del comune in cui si trova la sala. La richiesta di contributo deve essere presentata attraverso la piattaforma DGCOL tra il 1° e il 22 luglio 2024.