Cinema, sale chiuse ma record di produzioni. E tra le Film Commission più attive c’è quella campana

59
in foto il regista Paolo Sorrentino (Imagoeconomica)

Le sale cinematografiche italiane sono chiuse da tempo, potrebbero riaprire il 27 marzo, i set invece sono a pieno regime, non si sono mai fermati e sono anzi a produzione record, come conferma all’Ansa Cristina Priarone direttore generale della Roma e Lazio FilmCommission e presidente Ifc ossia della film commission nazionale. Non solo i numeri delle produzione sono cresciuti negli ultimi 12 mesi, ma anche le settimane di lavorazione visto che le serie tv sul set sono moltissime. “L’arrivo sul nostro territorio di player così grandi, come il colosso dello streaming Netflix e poi Disney+, Prime Video e gli altri, è diventato un motore, favorendo le produzioni originali locali ma questo – dice la Priarone – è uno dei motivi, l’altro è certamente l’esplosione di domanda di prodotto che con i luoghi di spettacolo chiusi, cinema teatri sale concerti, ha determinato una grande fame di audiovisivo da vedere a casa, una tendenza che non si invertirà di botto”.
Tra le Film commission più attive (c’è grande competizione in questo momento anche per l’indotto economico che produce, cosa che a maggior ragione in tempi di crisi è fondamentale) in questo periodo certamente la Campania, set di Gomorra, Mina Settembre, Il Commissario Ricciardi, di Paolo Sorrentino con La mano di Dio, Storia di chi fugge e chi resta di Daniele Luchetti sequel dell’Amica Geniale, Salemme con Con tutto il cuore ma non solo. Sono già 40 le produzioni e il test gratuito, unica regione in Italia, per la film commission presieduta da Titta Fiore: tra i set previsti La Peste di Francesco Patierno dal capolavoro di Albert Camus, adattamento in una Napoli dei giorni nostri, al tempo della pandemia e ad aprile Non ti pago, con la regia di Edoardo De Angelis e Sergio Castellitto protagonista. Sono 18 i set attivi in Puglia (la Apulia Film Commission presieduta da Simonetta Dellomonaco storicamente attiva): dopo la serie Rai Fiction Lolita Lobosco di Luca Miniero con Luisa Ranieri, Cinzia Th Torrini sta realizzando Fino all’ultimo battito e stanno per partire le serie Malacarne di Stefano Reali e Destini in fiamme di Monica Vullo. Poi ancora il Piemonte dove in questi giorni ci sono 4 nuove produzioni inclusa la serie Guida astrologica per cuori infranti, mentre in Liguria, con le parole della presidente della film commission Cristina Bolla, “è stato l’anno migliore di sempre” con 211 produzioni censite in ogni campo, incluse due grandi serie come ‘Petra’ e il prossimo ‘Blanca’ per la Rai. Otto infine i set aperti ora in Trentino.