Cinema, torna Moviemmece: al Nest protagonista il cibo

27

Dal 19 al 28 ottobre al Nest (Napoli Est Teatro) si terrà la seconda edizione di “Moviemmece”, il festival cinematografico dedicato al cibo inteso come veicolo di conoscenza e scambio interculturale, strumento di salvaguardia e valorizzazione di territori e culture. Oltre al patrocinio del comune di Napoli, questa edizione vede anche la nuova collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Napoli. Sono stati ufficialmente aperti i bandi per sottoporre opere cinematografiche e fotografiche sul tema del festival: per i cortometraggi possono partecipare tutti i registi con nazionalità italiana ed età non superiore ai 35 anni che presentino un cortometraggio sulla tematica del cibo inteso come veicolo di scambio interculturale e indagine di questioni sociali, ambientali, culturali, ecologiche e civili. Si potranno candidare opere di finzione, animazione o documentari che abbiano una durata massima di 30 minuti, compresi i titoli di testa e di coda. Il vincitore si aggiudicherà un premio di 1000 euro. E’ previsto anche un premio assegnato da una giuria giovani e uno assegnato dalla giuria scuole, nonché una menzione speciale “Le Storie di Altro Movie”. Il termine ultimo per partecipare è fissato al 31 luglio 2018.
Anche per la sua seconda edizione, Moviemmece sarà accompagnato da una serie di attività collaterali a partire da un concorso per la fotografia aperto a giovani fotografi under35: tra i partecipanti saranno selezionati due vincitori e una rosa di finalisti le cui opere saranno esposte nei giorni del Festival. Moviemmece 2018 ha lanciato anche una Masterclass gratuita a numero chiuso rivolta a studenti di cinema, che potranno accedere a un weekend di formazione intensiva di critica della visione filmica. Per i giovani studiosi e appassionati di cinema, con meno di 35 anni, c’è anche l’opportunità di entrare nella “giuria giovani esperti” per la visione, votazione e premiazione dei cortometraggi in concorso e ci saranno poi attività di cineforum per le scuole del territorio e un laboratorio formativo di due giorni per gli studenti che saranno inseriti nella giuria scuole del Festival. Moviemmece è promosso delle associazioni “Fuori dal seminato” e “Gioco immagine & parole” e dalla cooperativa sociale “Mandacarù” ed è sostenuto dal Mibact e da Siae nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”.