Cinquanta artisti in soccorso del Museo Filangieri

41

Il patrimonio di Napoli pulsa in tutte le sue forme. Tra le iniziative culturali impegnate a dare linfa a monumenti portati alla luce, merita segnalare l’appuntamento di sabato 21 novembre organizzato dalla Associazione che opera a favore del Museo Filangieri per promuoverlo e sostenerlo in tutte le sue attività e diffonderne la conoscenza. Si tratta della gara di solidarietà che animerà le sale del Museo Civico Gaetano Filangieri, allestito nel noto palazzo quattrocentesco rinato a nuova vita dopo tredici anni di chiusura e di abbandono, e dedicato alle arti applicate, scultura, pittura, conservazione di libri antichi, in via Duomo 288 a Napoli sabato 21 novembre alle ore 18. Cultori ed appassionati dell’arte e della cultura sono invitati all’evento denominato “Artisti e galleristi a sostegno del Museo Filangieri”, organizzato dall’Associazione Salviamo il Museo Filangieri Onlus e ideato dalla sua Presidente Maria Piera Leonetti. Cinquanta gli artisti che nel corso della serata regaleranno una loro opera a quanti faranno una donazione in favore del Museo. Tutti i dipinti, le sculture e le fotografie degli autori saranno esposte al pubblico nella sala Carlo Filangieri, al pian terreno del Museo,già a partire dallo scorso sabato 14 novembre. Il catalogo delle opere esposte è disponibile on line sul sito internet dell’Associazione Salviamo il Museo Filangieri (www.salviamoilmuseofilangieri.org) e in cartaceo presso la segreteria del Museo. Un’analoga iniziativa infatti è stata organizzata dal Museo nel novembre del 2013 con grande successo. Il ricavato delle generose donazioni permise allora di finanziare l’impianto di videosorveglianza, consentendo così un’apertura prolungata nel pomeriggio con orario continuato. L’obiettivo di questa nuova edizione 2015 è raccogliere fondi per finanziare i prossimi restauri delle opere e della facciata del Museo. Gli artisti che l’Associazione ringrazia e che generosamente hanno donato le loro opere per salvare un gioiello della cultura napoletana e internazionale sono: Giovanni Albanese, Olmo Amato, Francesco Angelini, Alessandro Belgiojoso, Jasmine Bertusi, Bruna Biamino, Angelo Bucarelli, Angelo Casciello, Sergio Ceccotti, Franco Cipriano, Giuseppe Corcione, Paola Crema, Dario Cusani, Dan Rec, Fiorenzo D’Avino, Georges De Canino, Margherita Del Balzo, Pina Della Rossa, Bruno del Monaco, Giuseppe Desiato, Gabriele Di Matteo, Baldo Diodato, Isabella Ducrot, Edith Dzieduszycka, Maurizio Elettrico, Bruna Esposito, Lino Fiorito, Sasà Giusto, Pina Gagliardi, Michel Haggiag, Lello Lopez, Olivia Magnani, Coralla Maiuri, Umberto Mastroianni, Sante Monachesi, Gian Marco Montesano, Riccardo Natili, Pino Navedoro, Sisi Palmer, Luca Patella, Cristiano Petrucci, Norma Picciotto, Gianni Pisani, Riccarda Rodinò di Miglione, Anna Maria Russo Aruss, Maurizio Savini, Serena Scapagnini, Micaela Signorini, Franco Silvestro, Guido Strazza, Cesare Tacchi, Marianna Troise. Durante la serata sarà inoltre annunciata la data di riapertura della Sala Agata, al primo piano del Museo, i cui lavori di restauro e riallestimento sono in fase di completamento.