Cipro, industria casearia: l’Università di Parma all’Innodairyedu

14

L’Università di Parma ha partecipato nei giorni scorsi all’Università tecnologica di Cipro al terzo incontro tra i partner del progetto europeo InnoDairyEdu, finanziato nell’ambito dei bandi per la creazione di partenariati strategici K2, Istruzione superiore, Erasmus + 2018.

InnoDairyEduè dedicato allo sviluppo di materiali didattici digitali innovativi sia per gli studenti siaper l’industria casearia. La scelta degli argomenti si basa sulla valutazione dei curricula esistenti nei percorsi formativi delle istituzioni educative dei paesi partner, ma anche sulla percezione degli operatori del settore lattiero-caseario in merito allecarenze riscontrate nel personale tecnicamente qualificato. Il materiale digitalizzato si concentrerà sulla produzione e trasformazione del latte, sulla sicurezza, sulla qualità e sull’imprenditoria lattiero-casearia.

Il materiale sarà liberamente accessibile sotto forma di Massive Open Online Courses-MOOC, attraverso una piattaforma interattiva sviluppata nell’ambito del progetto. Lo scopo è quello di collegare le istituzioni educative con l’industria lattiero-casearia attraverso i partner, ma anche attraverso una piattaforma interattiva che fungerà da strumento per la diffusione di materiale alle parti interessate.

Partner del progetto, coordinato dall’Università della Tessaglia, sono l’Università di Leon, (Spagna), l’Università di Parma, l’Università di Warmia-Mazuri (Polonia), la Cipro University of Technology (Cipro)e 4obs Development and Innovation Advisors (Grecia). I partner del progetto per l’Italia, fino ad ora, sono il Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano e il Consorzio per la Tutela del Formaggio Gorgonzola DOP.