Circumvesuviana, De Luca: I ritardi? Azienda ricattata dai sindacati

800

Quella della Circumvesuviana “è una situazione che sicuramente non va, ma dobbiamo accendere i riflettori su tutto. Dobbiamo fare sempre un’operazione verità: una delle cose che ritardano e creano problemi alla Circumvesuviana sono le guerre di alcuni settori sindacali che continuano a ricattare l’azienda”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, intervenuto a Radio Crc. “Molti dei ritardi – ha spiegato De Luca – si accumulano perché per una contrattazione su 100 o 200 euro di straordinario si ricatta l’azienda, e se c’è un solo conduttore, questo si rifiuta di fare lo straordinario. Parliamo chiaro, perché qui si butta sangue per fare un miracolo su tutti i settori”. De Luca ha invitato quindi gli organi d’informazione ad “accendente i riflettori e farete scoperte eccezionali. A volte, per un quarto d’ora di straordinario, bisogna subire ricatti inimmaginabili. Per questo – ha affermato ancora De Luca – facciamo un concorso per avere un po’ di gente fresca che abbia voglia di lavorare e non di ricattare l’azienda. Ad ogni modo parlerò con l’azienda e si vedrà cosa è migliorabile in tempi rapidi, non abbiamo interesse a mantenere situazioni di disagio”.

“Attacco miratoda parte dei media”

“Da settimane – ha poi aggiunto – stiamo stiamo assistendo a un attacco mirato alla Circumvesuviana, anche sugli organi d’informazione. L’Eav, la più grande azienda di trasporto in Campania – ha ricordato De Luca – era al disastro, nel 2015 aveva 600 milioni di euro di debiti, cioè era un’azienda per la quale libri dovevano essere portati in tribunale. In un anno e mezzo si fa il risanamento dell’azienda con l’aiuto della Regione proprietaria dell’azienda, si trova l’equilibrio di bilancio, si risana il bilancio, oggi è una delle 3 o 4 aziende di trasporti in Italia con il bilancio in attivo e può partire con i concorsi per nuovi assunti, perche non c’è personale sufficiente”. Sulla situazione dei treni a disposizione delle linee Circumvesuviana, De Luca ha spiegato che “abbiamo mezzi vecchi di 15 o 20 anni, allora l’azienda ha dato mandato a Firema, sulla base di una procedura di evidenza pubblica, per ristrutturazione un ventina di treni. Credo che nelle prossime setimane avremo la consegna dei primi treni revampizzati. Poi si farà la gara ex novo per acquistare altri 20 trenim ma ci vogliono 2 anni e mezzo o 3 anni. Queste cose le sappiamo tutti e si sta facendo un miracolo per risanare e per aumentare l’efficienza”, ha concluso De Luca.