Cirinnà “La mediazione di Renzi per il Ddl Zan è solo una provocazione”

11

ROMA (ITALPRESS) – “Le mediazioni possibili sono state fatte già tutte alla Camera, con un tavolo aperto a tutte le forze politiche. Iv era presente con la collega Annibali. Abbiamo avuto interlocuzioni con la ministra Bonetti, che ora di fatto viene sbugiardata dalle dichiarazioni di Iv, che alza il prezzo della sua presenza. E’ tattica politica sulla pelle delle persone più fragili e più discriminate come i trans. Mi vergognerei a fare una cosa del genere”. Lo ha detto, in un’intervista al quotidiano La Stampa, Monica Cirinnà, senatrice del Pd. “Il problema dei numeri non c’è – ha continuato – se Iv non fa mancare i suoi voti. Lo abbiamo visto nell’ultima fiducia al governo Conte: siamo più di 160. Iv vuole votare la legge o cerca una maggioranza ampia per rendersi credibile agli occhi del centrodestra? Se poi si vogliono accordare con la Lega per altri motivi lo dicano chiaramente”.
“Non è una mediazione. E poi, anche questa cosa – ha concluso la senatrice Dem – di chiedere la fiducia è un modo per tirare la giacca a Draghi. Non è che facciamo modifiche che vanno bene a Renzi e alla Lega e poi mettiamo la fiducia. Se davvero si vuole salvare questa legge, mettiamo fiducia sul testo così com’è. Questa è un’inutile provocazione”.
(ITALPRESS).