Cisl: bufera in Campania, si dimettono quattro membri della segreteria

65


E’ bufera anche nella Cisl Campania. Dopo il commissariamento della Cgil e quello della Uil, nei mesi scorsi, per motivi differenti, anche la Cisl regionale entra in crisi. Da tempo voci di corridoio suggerivano una distanza tra il segretario regionale, Lina Lucci, e il resto del vertice dell’organizzazione; poi diversi articoli su quotidiani locali e infine, oggi, le dimissioni di quattro componenti della segreteria (Giampiero Tipaldi, Carmen Costagliola, Rosalba Visone e Nino Di Maio). La missiva e’ stata inoltrata al segretario nazionale, Annamaria Furlan, ma anche alla stessa Lucci. Nella missiva, i quattro segretari sottolineano la “gravita’ della crisi” nell’organismo regionale che “sta determinando grave nocumento all’immagine dell’organizzazione e lede la credibilita’ stessa di tutto il gruppo dirigente”. Nel rimettere il proprio mandato, i quattro chiedono anche alla segreteria generale Cisl “l’attivazione immediata di iniziative, tese a garantire da subito una direzione politica forte e autorevole”. L’obiettivo e’ quello di “neutralizzare” sia “la denigrazione in atto della Cisl”, sia la ripresa di un’azione politica e sindacale “piu’ vigorosa ed efficace”.