Cisl, il napoletano Salvatore Pellecchia segretario generale della Fit (Federazione trasporti)

131
in foto Salvatore Pellecchia

Salvatore Pellecchia è il nuovo leader della Fit, la categoria dei trasporti della Cisl. E’ stato eletto dal consiglio generale e succede ad Antonio Piras, scomparso prematuramente. Con Pellecchia completano la segreteria Maurizio Diamante e Monica Mascia. Il neosegretario generale ha 57 anni, nato a Napoli e vive in Emilia-Romagna. Ferroviere, ha più di 30 anni di esperienza sindacale. “La Fit vuole continuare e anzi rafforzare il suo impegno – dichiara Pellecchia – sono tanti i dossier aperti nel nostro settore. Pensiamo per esempio al rilancio di Alitalia, per il quale attendiamo dal ministro dello Sviluppo la convocazione che ci ha assicurato. Ma pensiamo anche al matrimonio tra Alitalia e le Ferrovie dello Stato, che a determinate condizioni potrebbe favorire nuove, interessanti prospettive, e per il quale chiediamo di vedere i piani industriali delle due aziende a tutela dei più di 80mila lavoratori coinvolti dall’operazione, senza considerare l’indotto. Quanto ad Anas, il nostro obiettivo è liberarla dai vincoli della pubblica amministrazione affinché torni a fare in maniera efficace il suo mestiere, per mantenere in sicurezza e in efficienza le nostre strade, e ad investire soprattutto in adeguamenti e assunzioni di nuovi tecnici. Inoltre è per noi prioritario chiudere positivamente le vertenze aperte come quella degli appalti ferroviari e di Enav, la società che gestisce il traffico aereo civile in Italia, Liberty Lines, Ilva Servizi marittimi/Arcelor Mittal Marittime, oltre all’attenzione per il processo di fusione per incorporazione Moby-Cin, e portare a compimento i rinnovi dei contratti collettivi nazionali di mobilità, trasporto aereo, attività marittime, portualità, servizi ambientali pubblici e privati, Anas, Autostrade, noleggio. A fine 2019 scadrà anche il contratto logistica, trasporto merci e spedizione”.