Citofona Di Flora-Mazza, il salotto web ospita i campioni olimpici Maddaloni e Occhiuzzi

25
in foto Maria Mazza e Diego Di Flora con Mario Maddaloni

Un caffè, un piatto di pastasciutta e il racconto libero di se stessi. Insomma, un semplice incontro tra amici. È questo il segreto del successo di “Citofona Di Flora Mazza”, il nuovo salotto web scritto, condotto e prodotto da Diego Di Flora e Maria Mazza, che sta collezionando migliaia di visualizzazioni sui loro rispettivi profili Instagram.
Un ospite ogni puntata che a tavola, tra un calice di vino e una risata, si racconta senza filtri, come ha fatto il judoka Marco Maddaloni che confessa ai conduttori che non potrebbe mai vivere in una città diversa da Napoli. “Amo Napoli e amo i napoletani. Di Napoli amo i pro e i contro. Faccio un esempio. Se vado a prendere un caffè in un bar a Napoli, a volte mi scoccia il fatto che il barista mi tempesti di domande, impicciandosi della mia vita, ma altre volte, quando mi sento più aperto, io desidero essere tempestato di domande, desidero chiacchierare. Non voglio bere quel caffè in solitudine. Ecco perché di Napoli amo i pro e i contro ed ecco perché non potrei mai vivere in un’altra città”. Il pluripremiato campione non perde occasione, durante l’intera durata della puntata, di evidenziare il forte legame con la sua famiglia. Parla del padre, dei fratelli, ma anche e soprattutto dei suoi tre figli. “Non sto fuori casa se non per lavoro. La sera devo dormire con i miei figli. Il mio nuovo impegno lavorativo, quello dell’imprenditoria, è un rischio, ma mi consente di trascorrere più tempo con i miei figli e mi dà maggiore sicurezza per loro
Anche lo schermitore Diego Occhiuzzi ha dichiarato il suo amore per la città di Napoli. “La città di Napoli ha una marcia in più. È una città alla quale dovevo, in qualche modo restituire ciò che mi ha dato. Così, dopo le vittorie ai Giochi Olimpici di Pechino e Londra ho deciso di coinvolgere eccellenze sportive come Massimiliano Rosolino, Patrizio Oliva, Pino Maddaloni, Pino Porzio, Ciro Ferrara e tanti altri per creare un punto di incontro ed offrire a tanti ragazzi che per diversi motivi non avrebbero avuto la possibilità, di praticare dello sport. Così è nata “Milleculure”.
Il campione olimpico continua: “Purtroppo, per quanto riguarda lo sport, l’Italia, rispetto ad altri paesi è molto indietro. In Italia non viene dato allo sport un valore centrale nella vita dei ragazzi. In America è completamente diverso, a partire dalle scuole, dai college, dove i ragazzi sono impegnati in diverse attività sportive – e questo è un grosso vantaggio per i ragazzi. A Napoli si è fatto qualche passo avanti dopo le Universiadi del 2019 per le quali molte strutture sportive sono state rese nuovamente operative come il PalaVesuvio di Ponticelli, di Via Argine.”
Dopo aver invitato l’attore Salvatore Esposito, il comico Peppe Iodice, il neo assessore al Welfare del Comune di Napoli Luca Trapanese, e dal mondo della televisione Teresanna Pugliese, Paola Caruso, Imma Polese e Matteo Giordano del “Castello delle Cerimonie”, saranno ospiti delle prossime puntate di “Citofona Di Flora Mazza”, con la regia di Vittorio Iumiento, la cantante e attrice Maria Nazionale e la showgirl Roberta Morise.
Partner del progetto: Pc Distribution/Power X, Faber Italia, Arianuova, Team Leo, Frantoio Carletti, Brand Project, Motum, Vino Scuotto, Kasanova, Caffè Aloia, Acqua Di Capri/Eminence, Amato, La Mattonella, 1000 Gourmet, Pastificio D’Aragona, Victoria Club, Consegnam, Bifulco Ceramiche, Paul Miranda, Roberta Biagi, Benedetta Riccio, Aristide Di Maio, Sister’s Bakery, Fiera Del Mobile Di Riardo.

in foto Maria Mazza e Diego Di Flora con Diego Occhiuzzi