Città metropolitana, i fondi del Def
Sarà prolungata la line 6 della metro

16

Abbiamo ottenuto dal Governo, nel Def, come città metropolitana più grande d’Europa, il maggior capitolo di finanziamento per le opere pubbliche, fondi con i quali interverremo Abbiamo ottenuto dal Governo, nel Def, come città metropolitana più grande d’Europa, il maggior capitolo di finanziamento per le opere pubbliche, fondi con i quali interverremo sulla linea 1 della metro e sulla linea 6, che avrà un prolungamento di tratta sino a Bagnoli”. Lo dice il sindaco di Napoli Luigi De Magistris nel corso di una visita ad EnergyMed alla Mostra d’Oltremare di Napoli. De Magistris spiega che il Comune di Napoli “è riuscito a intervenire e recuperare, con progetti validi, persino i 5 anni dei fondi 2007/2013 nei primi anni della nostra amministrazione, ora non vogliamo certo perdere la chances di utilizzare quelli previsti per il periodo 2014/2020, abbiamo presentato già progetti e a giugno Bruxelles dovrà decidere. Peccato invece constatare un ritardo nella programmazione regionale che non ci ha neanche tenuti in considerazione negli interventi“. A detta del primo cittadino “i fondi europei, nazionali e regionali possono aiutarci a migliorare il nostro territorio e produrre posti di lavoro: va portato all’avanguardia il riciclo e la differenziata che dovrà avere riduzione dei costi, ma anche potenziare il bike sharing che in periodo autunnale ha registrato oltre 7mila utenti. Proprio per questo prevediamo che da oggi ogni strada nuova dovrà avere obbligatoriamente l’inserimento di una pista ciclabile“.