Città nella città, Manfredi: Trasformo la Federico II

33

La Federico II, che è la prima università di Stato, è nata nel 1224 e il prossimo 5 giugno ne festeggeremo il compleanno con una grande festa dei saperi che coinvolgerà La Federico II, che è la prima università di Stato, è nata nel 1224 e il prossimo 5 giugno ne festeggeremo il compleanno con una grande festa dei saperi che coinvolgerà tutta la città di Napoli. L’Ateneo arriva al suo 791esimo compleanno in buona salute, considerando che nei secoli ha dovuto sopportare guerre, pestilenze, devastazioni, crisi economiche, rivolte sociali e persino epurazioni. Questa straordinaria resilienza ha una semplice motivazione. Il sapere, come il cibo, è indispensabile per la nostra sopravvivenza. Una comunità che voglia prosperare non può fare a meno di un luogo dove il sapere venga elaborato, trasmesso alle nuove generazioni e fatto circolare nella società. È da questa considerazione che nasce il progetto F2Cultura. Un cartellone promosso dall’Ateneo insieme alle istituzioni culturali cittadine. Un progetto che ha come primo destinatario la scuola. Un grande Ateneo come Federico II non può permettersi di attendere a braccia conserte gli studenti. Deve svolgere un ruolo attivo. Deve andare verso gli giovani, i loro professori e le loro famiglie. E noi intendiamo farlo mettendo a disposizione della città le risorse scientifiche e professionali dell’ateneo e l’enorme rete con gli scienziati, i letterati, gli artisti di tutto il mondo. L’idea è semplice: i saperi generati nei laboratori e nelle aule devono esondare nella città stimolando ulteriori iniziative. Per questo è importante la scuola. Perché la scuola può raccogliere e rilanciare i temi di riflessione che la Federico II propone. Fare cultura è un po’ come correre una staffetta 4×400. Ci deve essere sempre qualcuno che abbia la volontà e l’incentivo a raccogliere l’idea che gli stai passando per fare la propria corsa. Se questo non accade la comunità morirà prima per inedia culturale e poi per inedia fisica. Per facilitare l’innesco della staffetta il cartellone F2Cultura è stato realizzato avendo in mente tre requisiti. Primo: grandi temi che possono essere esplorati da molti punti di vista e con una pluralità di mezzi di comunicazione. Secondo: le iniziative vanno costruite insieme ai protagonisti della vita culturale cittadina. Terzo: intorno ad ogni tema la Federico II stimola la nascita di una community che ha come unità di coordinamento il sito www.f2cultura.unina.it. Facciamo qualche esempio. Un tema del cartellone è dedicato a Leopardi. Il film di Mario Martone ha riproposto con forza la necessità di conoscere la vita di Leopardi per comprenderne l’opera. Abbiamo chiesto a letterati, storici dell’arte e specialisti delle carte manoscritte del grande poeta di indicare nuovi percorsi sull’autore dell’Infinito. Abbiamo organizzato in ciclo di quattro incontri con diversi studiosi, di cui uno presso il Liceo Umberto. Il ciclo si concluderà con un evento speciale a giugno presso la Villa delle Ginestre. Altri temi riguarderanno Dant e, di cui nel 2015 si commemorano i 750 anni dalla nascita. Il cartellone prevede cinque lezioni dei più autorevoli dantisti. Un terzo tema è dedicato alla Grande Guerra con un ciclo di cinque film introdotti da studiosi e scrittori. E poi vi sarà un ciclo di iniziative sulle città storiche europee, una Darwin week, una sezione dedicata alla poesia contemporanea. E altro ancora. Insomma, un menu per tutti i palati, anche per quelli più sofisticati. E non vogliamo fermarci qui. I cittadini sono tutti invitati perché, dimenticavo, gli incontri sono aperti e gratuiti.