Città della Scienza, i lavoratori: Bene il commissariamento, risultato della nostra lotta

57

I lavoratori di Città della Scienza “accolgono la notizia del commissariamento della struttura come il primo risultato della loro lotta”. E’ quanto si legge in una nota dell’assemblea dei lavoratori del polo scientifico di Bagnoli, della Rsa Filcams Cgil Città della Scienza e Filcams Cgil Campania all’indomani della nomina di un commissario per la Fondazione Idis Città della Scienza da parte della Regione Campania. “E’ singolare – scrivono – che oggi tutti si ascrivano il merito di questo doveroso atto della Regione Campania o ne tessano le lodi, anche coloro che lo hanno osteggiato e che sostenevano che non era possibile il commissariamento. I lavoratori restano vigili e ribadiscono i loro obiettivi: azzeramento degli organi statutari, compresa l’assemblea dei soci, e del management, anche per scongiurare la riproposizione di coloro che sono stati responsabili dello sfascio finanziario e istituzionale della struttura; ripianamento della situazione finanziaria; tutela dei livelli occupazionali e regolarizzazione delle retribuzioni; rilancio della struttura con un nuovo piano industriale e riorganizzazione e valorizzazione delle competenze e delle esperienze in organico”. Tali obiettivi, secondo i lavoratori, “potranno essere raggiunti anche attraverso un nuovo Statuto che possa rispondere alle esigenze della Fondazione, nel rispetto di un sano equilibrio tra ruoli e responsabilità dei soggetti istituzionali. Pertanto – conclude la nota – i lavoratori e le loro rappresentanze aziendali, animati da sincero spirito di collaborazione, chiedono urgentemente un incontro con il commissario designato, con il quale sono pronti ad avviare un confronto su quanto necessario a garantire il rinnovamento di Città della Scienza per assicurarle prospettive certe e sane”.