Città metropolitana di Napoli, elezioni rinviate al 13 marzo

114
in foto il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi

Il rinvio delle elezioni del Consiglio metropolitano di Napoli “è stato richiesto da tutte le forze politiche perché la pandemia ha inciso sull’organizzazione delle liste e c’è il tema della raccolta delle firme. Questo piccolo slittamento è stato necessario per garantire la massima partecipazione possibile e la migliore organizzazione possibile”. Così il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi spiega la decisione di rinviare al 13 marzo le elezioni del Consiglio metropolitano, adottata con decreto firmato in qualità di sindaco metropolitano. “L’area metropolitana è molto importante – ha sottolineato Manfredi – Napoli ha bisogno della sua area metropolitana, perché c’è una forte interazione ed è la sua forza, e ovviamente anche l’area metropolitana ha il punto di riferimento nella sua città capoluogo che è Napoli. Bisogna lavorare su una migliore integrazione anche perché la qualità dei servizi, soprattutto se guardiamo a trasporti, strade e servizi ambientali, sono strettamente interconnessi. Abbiamo la necessità di un buon governo dell’area metropolitana e anche degli investimenti giusti”.