Claai, la Cna e Confartigianato su Ischia: Pronti a collaborare, ecco le proposte

62
La Claai, la Cna e Confartigianato “esprimono soddisfazione e compiacimento per il provvedimento della Giunta Regionale della Campania, approvato in data 29 agosto 2017 e proposto dal presidente Vincenzo De Luca e dall’assessore alle Attività produttive, Amedeo Lepore, d’intesa con l’assessore alla Promozione Turistica, Corrado Matera, per l’avvio delle procedure di sostegno e accompagnamento delle imprese danneggiate a seguito del sisma che il 21 agosto scorso ha colpito l’isola di Ischia”. Lo si legge in una nota  firma di Achille Capone, segretario generale Claai Napoli, Giuseppe Oliviero, presidente Cna Napoli e Enrico Inferrera, presidente Confartigianato Napoli.
“Per facilitare la ripresa economica e produttiva delle attività commerciali, artigianali, turistiche, ricettive ed industriali danneggiate – continuano i vertici delle tre associazioni – la Claai, la Cna e Confartigianato richiedono la temporanea sospensione del versamento dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali, il differimento dei termini per il versamento di tasse e tributi e interventi specifici della Regione per la ripresa delle attività commerciali e turistiche come contributi in conto interessi o a fondo perduto per le attività danneggiate.
Le associazioni di categoria della Campania sono pronte a sostenere le aziende messe in ginocchio dal sisma anche mediante la richiesta di adozione di strumenti agevolativi dedicati”.