Cmg, protesta dei lavoratori indotto davanti alla sede Anm di Napoli

15

Sit-in di protesta davanti la sede dell’Anm (Azienda Napoletana Mobilità) nel quartiere Fuorigrotta di Napoli, da parte di alcune decine di lavoratori dell’indotto, per chiedere che la CMG, la ditta che ha perso l’appalto per la pulizia e la movimentazione a vuoto dei veicoli, paghi gli stipendi arretrati e il tfr ai lavoratori. “E’ inaccettabile – afferma Marco Sansone del coordinamento Usb Lavoro Privato – che siano sempre i lavoratori a dover pagare il prezzo più alto. Invitiamo tanto l’Anm che la CMG ad avere un comportamento responsabile nei riguardi dei 229 dipendenti“.