Coca-Cola HBC Italia, 100% rinnovabili a Rionero in Vulture

7

Roma, 24 ott. – (AdnKronos) – Uno stabilimento che utilizza il 100% di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili; ha ridotto del 5,5% l’energia utilizzata per litro di acqua imbottigliata rispetto al 2015, e il tasso di rifiuti riciclati è pari al 99,8%. Sono i risultato ottenuti da Coca-Cola HBC Italia nel 2017 nel sito di Rionero in Vulture.

Coca-Cola HBC Italia, il principale imbottigliatore di prodotti a marchio The Coca-Cola Company sul territorio nazionale, ha pubblicato il quattordicesimo Rapporto di Sostenibilità 2017, quest’anno redatto secondo i nuovi standard di riferimento globale per il sustainability reporting GRI Standards e certificato dalla società di revisione Denkstatt.

I risultati dello stabilimento di Rionero in Vulture (PZ), insieme a quelli degli altri siti produttivi dell’azienda, hanno contribuito a confermare la presenza nella ‘top three’ europea e mondiale del Dow Jones Sustainability Index di Coca-Cola Hellenic Bottling Company, che ha annunciato i nuovi obiettivi in termini di sviluppo sostenibile per il 2025, un ulteriore passo dopo quelli già fissati per il 2020 e perseguiti dall’azienda negli ultimi anni.

“Siamo orgogliosi di essere un esempio virtuoso in termini di sostenibilità – dichiara Angelo Libutti, direttore del sito produttivo Coca-Cola HBC Italia di Rionero in Vulture – I risultati ottenuti ci ripagano dell’impegno che mettiamo quotidianamente, insieme a tutti i nostri colleghi, nella gestione responsabile di risorse come acqua ed energia e nella riduzione dell’impatto delle nostre attività”.

L’impegno di Coca-Cola HBC Italia in termini di sostenibilità si traduce anche in attività di formazione e sviluppo dedicate ai propri dipendenti come i “Total Quality Day”, giornate in cui la produzione si ferma per coinvolgere tutte le funzioni aziendali nell’approfondimento di temi di Qualità, Food Safety, Sicurezza e Ambiente. Nel 2017 sono state 440 le ore di formazione erogate allo staff di Rionero in Vulture.