Codacons: consumi in calo del 14,5% a Natale. Perdite per 1,5 miliardi di euro, spesa media famiglie scende a 330 euro

186

Una prima analisi di Codacons sulla propensione alla spesa da parte delle famiglie in vista del prossimo Natale rivela “una generalizzata contrazione dei consumi natalizi che scenderanno complessivamente del -14,5% sul 2019”. Per il Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori “rispetto agli oltre 10 miliardi di euro di consumi generati dal Natale 2019, gli italiani spenderanno quest’anno circa 8,55 miliardi di euro per la festività, con una perdita che sfiora 1,5 miliardi di euro. La spesa per il Natale passa così dai 386 euro a famiglia del 2019 ai circa 330 euro del 2020, con dinamiche diverse a seconda dei settori”.
“Da un lato c’è l’impoverimento generale di una consistente fetta di popolazione – spiega il Codacons – che ha subito una perdita di reddito non indifferente tra marzo e oggi, dall’altro una situazione di grande incertezza sul futuro, che porta a contenere la spesa attuale in favore del risparmio. Vi sono poi le restrizioni imposte dal governo e dalle regioni, che limitano spostamenti e possibilità di acquisto, e che potrebbero aggravarsi nelle prossime settimane”. Tra i settori più colpiti il comparto di concerti e spettacoli (-85%), viaggi (-70%), articoli sportivi (-35%) e gioielli e bijoux (-30%). “Per la prima volta nella storia del Natale anche il settore degli alimentari potrebbe risentire dell’effetto Covid, con perdite più leggere del -5% rispetto allo scorso anno, salvo ovviamente nuovi limiti e restrizioni imposte dal Governo su pranzi e cenoni di Natale”, conclude Codacons.