Codere torna in utile

14

Roma, 11 mag. (AdnKronos) – Codere torna in utile nel primo trimestre dell’anno, dopo le perdite di 5,5 milioni negli ultimi tre mesi del 2017. L’azienda, che opera nel settore del gioco privato, ha registrato un dato pari a 800mila euro nonostante le difficoltà e quasi 12 milioni di euro di spese non ricorrenti sostenute nel periodo, una buona parte delle quali sono relative a indennizzi e altre spese generate dai cambiamenti del team di gestione.

La società, nel periodo preso in esame, ha registrato ricavi operativi per 383,3 milioni di euro nel primo trimestre del 2018, il 5,4% in meno rispetto allo stesso periodo del 2017. Tale diminuzione è dovuta all’impatto dell’evoluzione delle valute latinoamericane, che ha segnato negativamente la conversione in euro dei risultati in questi mercati. Infatti, a tassi di cambio costanti, i ricavi del gruppo sono cresciuti dell’11,2% rispetto al 2017. D’altra parte, spiega la società, il business in Europa continua a mostrare la sua forza, registrando un aumento dei ricavi del 17,3% in Spagna e del 8,7% in Italia.

Nel primo trimestre, Codere ha inoltre conseguito un utile lordo (EBITDA) normalizzato di 68 milioni di euro nel primo trimestre dell’anno, in linea con quello ottenuto nello stesso periodo del 2017. Questo risultato riflette ancora una volta la capacità di crescita di Codere, così come lo sforzo in termini di efficentamento che sta promuovendo il nuovo team di gestione. In questo senso, i miglioramenti operativi hanno portato a oltre 10 milioni di euro di risparmi che hanno compensato più di 6 milioni di euro di svalutazione in termini reali nelle operazioni americane dell’azienda e l’aumento delle imposte sul gioco in Argentina e Italia.

In termini di capacità, Codere continua a investire nella crescita nei mercati in cui opera. In particolare, la compagnia ha aumentato il numero di macchine del 2,4%, a 56.571 unità, rispetto alle 55.263 dello stesso periodo del 2017. Questa crescita è stata possibile grazie alla Spagna (5,1%), al Messico (4 4%) e all’Italia (1,0%). D’altra parte, le sale da gioco sono aumentate a 148 da 144, i punti di scommesse sportive sono aumentati del 46,6% fino a 6.227, rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno.

“L’attenzione di Codere resta sulla redditività della compagnia, la sua crescita e, quindi, nella creazione di valore per tutti i suoi azionisti. Essendo una grande compagnia, siamo esposti alle fluttuazioni delle valute nei mercati in cui operiamo, ma ciò non influisce sulla nostra capacità di crescita e di sviluppo organico, a riprova dei buoni risultati ottenuti nei mercati europei”, commenta Vicente Di Loreto, direttore generale della compagnia. “Inoltre, va sottolineato che in questi primi mesi di lavoro abbiamo iniziato una trasformazione organizzativa e culturale che ci porterà ad accelerare il potenziale di creazione di valore della società. Questo primo trimestre è solo l’inizio di questa nuova fase e stiamo già registrando miglioramenti operativi e risultati al di sopra delle aspettative, grazie al supporto e alla collaborazione del team direttivo e di tutti i dipendenti dell’azienda”.