Coesione, commissario Cretu in collegamento video con Cozzolino e De Luca

73
Corina Cretu
In foto Corina Cretu, membro della Commissione Europea

Rinnovare la pubblica amministrazione puntando sulla politica di coesione. E’ questo il senso dell’incontro dibattito che si terrà Venerdì, 5 ottobre alle 17,30 nella sala San Francesco De Sanctis di via Santa Lucia, a Napoli. Un’occasione per aprire un confronto costruttivo tra istituzioni locali, sindacati e rappresentanti del Parlamento e dell’Unione Europea per definire le strategie future nel campo dell’innovazione che interesserà la pubblica amministrazione.
Tra i relatori non ci sarà più, come previsto inizialmente, il commissario europeo per la politica regionale, Corina Cretu, che interverrà via video, mentre hanno confermato il direttore di Ismeri-Europa, Enrico Wolleb, il segretario confederale della Cisl, Ignazio Ganga, il segretario confederale della Uil, Antonio Foccillo, la segretario generale della funzione pubblica della Cgil, Serena Sorrentino, la rappresentante della commissione per lo sviluppo regionale Constanze Krehl, e l’europarlamentare nonché vice presidente della commissione sviluppo regionale, Andrea Cozzolino. A concludere l’intervento del presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca.
“Gli investimenti in politica di coesione – il pensiero dell’europarlamentare, Andrea Cozzolino – devono essere uno strumento complementare a un progetto di rafforzamento e rinnovamento della capacità amministrativa pubblica in generale. Un rinnovamento che garantisca accessibilità dei servizi per i cittadini ed efficienza delle risposte fornite. Deve essere incentivata la creazione di reti e lo scambio di esperienze, fino ad arrivare alla possibilità di un Erasmus per le pubbliche amministrazioni”.