Coffee Day, l’espresso italiano si beve anche nello spazio

58

Una tazzina di espresso italiano gustata anche nello spazio nel giorno dell’International Coffee Day. Nella stazione spaziale della Missione Vita (Vitality, Innovation, Technology, Ability) di Asi (Agenzia Spaziale Italiana) l’equipaggio, guidato dall’astronauta Paolo Nespoli, ha usato la macchina a capsule ISSpresso realizzata dall’azienda ingegneristica spaziale Argotec per Lavazza, in partnership con Asi. Grazie a un accordo con la Nasa, la macchina resterà permanentemente attiva in orbita. “Siamo orgogliosi – dice Marco Lavazza, vicepresidente del gruppo – di celebrare l’International Coffee Day anche a 400 chilometri di distanza dalla Terra, grazie a quest’importante progetto di ricerca 100% made in Italy. La tecnologia ISSpresso ha permesso agli astronauti di gustare la stessa miscela disponibile sulla Terra”. Grazie all’accordo tra Asi e Nasa – spiega Gabriele Mascetti, responsabile Volo Umano e Microgravità di Asi – ISSpresso resterà sulla Stazione invece di essere bruciato in atmosfera”.