Colori e musiche tunisine ad Acerra, così il teatro diventa testimone di pace

83
Il vento della cultura maghrebina, quella tunisina, soffierà all’interno del Teatro Italia di Acerra. Il Consolato di Tunisia a Napoli con il patrocinio dell’Associazione socio-culturale nazionale Parthenope Onlus, che ha sede ad Acerra, organizza un’attività teatrale e musicale animata dalla compagnia teatrale di Ikram Azouz, regista tunisino e fondatore della compagnia che porta il suo nome, per presentare il suo ultimo lavoro teatrale intitolato Selfie: primo evento in assoluto che questa rinomata compagnia teatrale tunisina farà nel continente europeo.  
Lo spettacolo, in programma stasera venerdì 13 maggio alle 20.00 presso il teatro Italia di Acerra, si fregerà della presenza dell’artista musicale tuniso-italiana M’barka Ben Taleb, che si esibirà in un duetto con il sassofonista Peppe Renella e di una performance mimica del Pulcinella impersonato da Alfonso Pannella
Mostra fotografica e degustazione di piatti tipici
IMG 0583Lo spettacolo ha come tema la Tunisia: all’interno del foyer del teatro, infatti, sarà allestita una mostra fotografica a cura di Gigino Nostrale, proprio dal tema Tunisia; verranno esposte opere artigiani tunisine ed a fine spettacolo ci sarà una degustazione di piatti tipici della gastronomia tunisina e nostrana. Lo scopo dell’evento, dal titolo “L’Arte, strumento di Pace e Tolleranza” è quella di un interscambio culturale, alla luce degli eventi che si sono verificati a Tunisi: una mano tesa verso questo popolo che vive nel terrore ed in particolare dimostrar loro che l’Italia, in particolar modo la Parthenope Onlus, è amica di questo popolo. Saranno presenti il console e l’ambasciatore tunisini in Italia, e gli artisti verranno ospitati gratuitamente, per tre giorni, dalla Cooperativa sociale Onlus Mille Soli di Acerra di Peppe Del Pennino.