Comdata, confermati i licenziamenti a Pozzuoli e Padova

40

Comdata ha confermato i licenziamenti respingendo la richiesta delle organizzazioni sindacali di ritirare gli stessi ed avviare sin da oggi “una discussione chiara e volta a comprendere quali siano le problematiche che hanno determinato l’apertura delle procedure di licenziamento. Lo fa sapere in una nota Slc Cgil Napoli dopo l’incontro tra Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil nazionali e dei territori di Napoli e Padova, congiuntamente alle Rsu, e Comdata. “È incomprensibile come un’azienda che sta assumendo in altre regioni e presenti bilanci in salute venga al tavolo con il sindacato confermando i licenziamenti senza avviare un confronto di merito sulla situazione dei siti di NAPOLI e Padova – afferma Alessandra Tommasini, segretario generale Slc Cgil Napoli e Campania -. La trattativa continuerà sui due territori impattati dai licenziamenti, al fine di poterla svolgere con l’ausilio delle istituzioni locali. Chiederemo che l’incontro del 5 giugno si tenga in Regione Campania in modo da individuare con essa una soluzione che abbia come fine principale la messa in sicurezza dei posti di lavoro. E’ necessario che siano presenti anche le strutture nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil data la gravita’ della vertenza e i posti di lavoro a rischio”.