Comdata, la denuncia dei sindacati: L’azienda sposta commesse a Ivrea ignorando Padova e Pozzuoli

257

“E delle ultime ore la notizia della decisione assunta da Comdata di spostare ingenti volumi di lavoro di una commessa di una grande azienda di telecomunicazioni da Lecce ad Ivrea, ignorando i siti di Padova e Pozzuoli”. Lo affermano, in una nota, Alessandra Tommasini, segretaria di Slc Cgil Napoli e Campania, e Salvatore Capone, segretario di Fistel Cisl Campania denunciando come l’azienda che si occupa di servizi di customare care per le aziende abbia ignorato i due siti dove sono aperte procedure di licenziamento. “Con tale scelta, Comdata – affermano Tommasini e Capone – non solo crea fibrillazioni nel sito di Lecce ma di fatto mette in atto scelte scellerate che non consentono un confronto di merito ad ampio respiro che permetta di risolvere la vertenza su Padova e Pozzuoli, dove circa 300 lavoratori rischiano il posto di lavoro. Riteniamo che bisogna mettere sul tavolo del confronto tutte le questioni in trasparenza ed individuare soluzioni condivise che tutelino il perimetro occupazionale. In caso contrario metteremo in campo tutte le azioni di lotta non escludendo il ricorso ad azioni legali”.